logosito STAGIONE 1997 - 1998



CAMPIONATO
logosito



UDINESE - ROMA

XXXI GIORNATA
26 Aprile 1998 Ore 15.00



udinesecalcio
UDINESE
4 - 2

Roma
ROMA



Frezzolini 6, Bertotto 6,5, Calori 6,5, Pierini 6, Helveg 6, Giannichedda 6,5, Appiah 7, Pineta 6,5 (73’ Jorgensen Sv), Poggi 6 (78’ Locatelli Sv), Bierhoff 8, Amoroso 6 (81’ Navas Sv)

All.: Zaccheroni
23 Bierhoff
45' Totti
59' Calori
73' Totti
74' Poggi
89' Bierhoff

Arbitro: Bazzoli
Espulso: 48' Cafu per doppia ammonizione
Konsel 5, Cafu 5, Zago 6 (46’ Petruzzi 5,5), Aldair 6, Candela 6,5, Tommasi 6, Di Biagio 5,5, Di Francesco 6, Paulo Sergio 5,5, Delvecchio 5 (52’ Pivotto 5, 81’ Balbo Sv), Totti 8

All.: Zeman
A disposizione:
Leopizzi, Statuto, Zanchi, Walem

A disposizione:
Chimenti, Helguera, Dal Moro, Gautieri



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA

CLASSIFICA MARCATORI
Bari 0 - 0 Vicenza
Juventus 69
Bierhoff (Udinese) 23
Brescia 1 - 3 Bologna
Inter 65
Ronaldo (Inter) 22
Empoli 5 - 1 Lecce
Lazio 56
Del Piero (Juventus) 21
Juventus 1 - 0 Inter
Parma 55
Montella (Sampdoria) 20
Lazio 1 - 2 Parma
Udinese 55
Batistuta (Fiorentina) 18
Milan 0 - 0 Napoli
Roma 52
Baggio R. (Bologna) 16
Piacenza 3 - 0 Atalanta
Fiorentina 48


Sampdoria 2 - 0 Fiorentina
Sampdoria 46


Udinese 4 - 2 Roma
Bologna 44






Milan 43


A Torino Del Piero. Poi la bufera.
Il Lecce accompagna il Napoli in serie B

Vicenza 35



Bari 34



Empoli 33



Piacenza 32






Brescia 29






Atalanta 28






Lecce 22






Napoli 13





"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
L’Udinese vince bene ed Ŕ quasi in Europa. Giallorossi in 10 per l’espulsione di Cafu.
BIERHOFF FA PICCOLA LA ROMA. Due gol del tedesco. Zeman dovrÓ sudarsi l’Europa fino all’ultimo.

XIV pagina:
Sul gol di Calori: "In serie A non esiste che si lasci sguarnito il secondo palo sulle punizioni".
ZEMAN: ROMA, TROPPI ERRORI. "Della difesa, ma anche di tutta la squadra. C’era tanta confusione".

XV pagina:
Chiede scusa per il clamoroso errore: "Non gioco tranquillo e poi ero ancora freddo".
BALBO: NON HO SBAGLIATO APPOSTA. "Non Ŕ facile giocare se non si sente fiducia. In altri tempi avrei fatto gol".
La Stampa