logosito STAGIONE 1994 - 1995



CAMPIONATO
logosito



FIORENTINA - ROMA

XIII GIORNATA
11 Dicembre 1994



fiorentinacalcio
FIORENTINA
1 - 0

romacalcio
ROMA



Toldo 6,5, Carnasciali 6,5, Sottil 5,5, Cois 6,5, Marcio Santos 6, Pioli 6, Robbiati 6, Carbone 6,5, Batistuta 6, Rui Costa 6,5 (76' Luppi Sv), Baiano 6 (90' Amerini Sv)

All.: Ranieri
73' Carboni (aut.)

Arbitro: Amendolia
Cervone 6, Annoni 6 (74' Totti Sv), Lanna 6,5, Aldair 6,5, Petruzzi 6,5, Carboni 6,5, Moriero 7, Cappioli 6, Balbo 5, Giannini 6,5, Fonseca 5,5

All.: Mazzone
A disposizione:
Scalabrelli, Bruno, Flachi

A disposizione:
Lorieri, Colonnese, Benedetti, Maini



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Brescia 0 - 0 Sampdoria
Juventus* 29
Fiorentina 1 - 0 Roma
Parma 28
Foggia 1 - 3 Milan
Fiorentina 25
Genoa 0 - 0 Parma
Roma 23
Inter 0 - 2 Napoli
Bari 22
Lazio 3 - 4 Juventus
Lazio 22
Padova 2 - 1 Cagliari
Sampdoria 18
Reggiana 2 - 0 Cremonese
Cagliari 17
Torino 2 - 0 Bari
Foggia 17




Inter 17




Milan* 16




Napoli 15




Torino* 15




Cremonese 12




Genoa 12




Padova 11




Reggiana* 6




Brescia 4










* Juventus e Reggiana una partita in meno.
Torino e Milan due partite in meno.







"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
ROMA BELLA, ROMA BEFFA. Un'autorete dopo i tanti gol "mangiati" da Fonseca e Balbo: Mazzone su tutte le furie. Firenze ringrazia.

IV pagina:
FIRENZE CANTOA: GRAZIE ROMA. I giallorossi dominano, mettono alle corde i viola ma falliscono incredibilmente con Balbo, Fonseca e Cappioli sei facili occasioni da rete.
La squadra di Ranieri cambia assetto tre volte, non perde mai la concentrazione, viene premiata da un'autogol di Carboni ed ora è terza.

Inserto Roma&Lazio:
GIANNINI: PAZZA, PAZZA ROMA. "Un'occasione sprecata, una vittoria ci avrebbe rilanciato al vertice. Che rabbia! Consoliamoci pensando così: tanto matti da poter compiere ogni impresa. A partire dalla Juve..."
Cappioli: "Ma ora reagiamo".
Petruzzi: "Regalo di Natale".
Articolo



La Partita

Seconda sconfitta in campionato per una Roma assai sprecona sotto porta avversaria, dove Balbo e Fonseca hanno più volte sbagliato il tocco finale ai quali poi si è aggiunto anche Cappioli con due tiri a botta sicura finiti entrambi in curva.
Partita fondamentale era questa per rimanere attaccati in cima alla classifica dove la Juve, con una partita in meno, ha approfittato di un Parma anch'esso sprecone a Genova.
Mazzone a fine partita ha mandato molte frecciatine e anche molte accuse al reparto avanzato giallorosso (Balbo-Fonseca) rimasto per la seconda domenica consecutiva a secco.
Così la Roma perde la terza posizione ma rimane ugualmente davanti ai cugini biancazzurri sconfitti in casa proprio da una Juve rinata.
Tornando alla partita, che è stata una bella partita, dopo che entrambe le squadre avevano sprecato moltissime occasioni e dopo che i giallorossi sono andati ad un passo dal gol vittoria, per la saggia legge del calcio che dice che chi sbaglia poi viene punito, su un cross di Rui Costa, Carboni dopo un'errata uscita di Cervone e pressato da Marcio Santos, infila il pallone nella propria porta.

Il Protagonista

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

Probabilmente è stanco. Sicuramente è un pò giù di corda. Non si spiegano diversamente gli errori di Balbo a Firenze, da dove la roma torna con la platonica consolazione di aver dominato la Fiorentina per gli interi 90 minuti.
Rimasto a riposo soltanto nella prima domenica di campionato (il povero allenatore dovette subire ingiuste ed ingenerose critiche per questo fatto) l'argentino sta tirando la carretta, praticamente dall'inizio in un gioco che ne esalta certo le qualità di goleador, ma che lo vede spesso, alternandosi con Fonseca, in un oscuro lavoro di ricucitura a centrocampo.
Ha fallito 3 limpide occasioni non soltanto per portare in vantaggio la sua squadra, ma soprattutto per chiudere un discorso che ha visto la Roma nelle vesti dell'autentica dominatrice dell'incontro.