logosito
ANTONIO TEMPESTILLI
logosito



Antonio Tempestilli 1992/1993

87/88
88/89
89/90
Antonio Tempestilli 1987/1988 Antonio Tempestilli 1988/1989 Antonio Tempestilli 1989/1990
90/91
91/92
Antonio Tempestilli 1990/1991 Antonio Tempestilli 1991/1992
Campli (TE), 08 - 10 - 1959
Esordio in serie A: 22 Marzo 1981, Pistoiese-Inter 1-2

Vincitore della Coppa Italia 1991

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1978-1979
BANCO DI ROMA
C2
16
-
1979-1980
BANCO DI ROMA
C2
33
-
1980-1981
INTER
A
5
-
1981-1982
COMO
A
17
1
1982-1983
COMO
B
33
2
1983-1984
COMO
B
34
1
1984-1985
COMO
A
27
-
1985-1986
COMO
A
27
1
1986-1987
COMO
A
29
-
1987-1988
Settembre 1987
COMO
ROMA
A
-
-
A
30
-
1988-1989
ROMA
A
25
1
1989-1990
ROMA
A
28
3
1990-1991
ROMA
A
22
1
1991-1992
ROMA
A
6
-
1992-1993
ROMA
A
9
-



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
1988-1989
28 Settembre 1988
Coppa Italia
Secondo Turno Girone 3 - 3 Giornata
Roma - Pescara 4-1 4-1
06 Novembre 1988
Campionato
5 Giornata
Roma - Pisa 2-1 2-1
1989-1990
27 Agosto 1989
Campionato
1 Giornata
Udinese - Roma 1-1 0-1
14 Gennaio 1990
Campionato
19 Giornata
Ascoli - Roma 1-1 1-1
11 Febbraio 1990
Campionato
24 Giornata
Roma - Inter 1-1 1-1
14 Febbraio 1990
Coppa Italia
Semifinale - Ritorno
Roma - Juventus 3-2 3-2
1990-1991
23 Gennaio 1991
Campionato
12 Giornata
Sampdoria - Roma 2-1 1-1



BIOGRAFIA

Si mette in evidenza nel Banco Roma, in quarta serie, tanto che lo acquista l'Inter, con cui esordisce in serie A.
Dopo una annata a Milano, Ŕ il Como a chiamarlo in riva al Lario e con i comaschi, Tempestilli gioca ben sette stagioni, tra serie A e B, dimostrando di poter tranquillamente reggere il confronto col grande calcio.
Terzino non eccelso dal punto di vista tecnico, riesce per˛ ac sopperire con la rapiditÓ e la grinta ai piedi non proprio fatati e quando si incolla al proprio avversario diretto, Ŕ difficile che se lo faccia scappare.
Nel settembre del 1987, arriva la grande occasione: Viola lo richiama a Roma e lo mette a disposizione di Liedholm, il quale lo impiega a ripetizione per sopperire alla mancanza di velocitÓ della coppia centrale formata da Collovati e Signorini. Tempestilli ripaga la fiducia del tecnico svedese, dando luogo ad una serie di prestazioni convincenti, diventando titolare inamovibile.
In maglia giallorossa, trascorre sei stagioni nel corso delle quali diventa un beniamino della tifoseria giallorossa, grazie alla serietÓ dei comportamenti e all'attaccamento alla maglia, che gli fanno perdonare limiti estetici e tecnici, chiudendo nell'estate del 1993 con un ruolino di centoventi partite e cinque reti.