logosito
UBALDO RIGHETTI
logosito



Ubaldo Righetti 1986/1987

79/80
80/81
81/82
82/83
Ubaldo Righetti 1979/1980 Ubaldo Righetti 1980/1981 Ubaldo Righetti 1981/1982 Ubaldo Righetti 1982/1983
83/84
84/85
85/86
86/87
Ubaldo Righetti 1983/1984 Ubaldo Righetti 1984/1985 Ubaldo Righetti 1985/1986 Ubaldo Righetti 1986/1987
Sermoneta (LT), 01 - 03 - 1963
Esordio in serie A: 07 Febbraio 1982, Cagliari-Roma 2-4
8 presenze in Nazionale

Campione d'Italia 1983
Vincitore della Coppa Italia 1980 - 1981 - 1984 - 1986

Vincitore del Trofeo Bravo 1984

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1978-1979
LATINA
C1
-
-
1979-1980
ROMA
A
-
-
1980-1981
ROMA
A
-
-
1981-1982
ROMA
A
9
-
1982-1983
ROMA
A
12
-
1983-1984
ROMA
A
21
-
1984-1985
ROMA
A
30
1
1985-1986
ROMA
A
23
-
1986-1987
ROMA
A
16
-
1987-1988
Ottobre 1987
ROMA
UDINESE
A
1
-
B
24
-



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
1984-1985
14 Aprile 1985
Campionato
25 Giornata
Roma - Ascoli 3-1 3-0
1985-1986
28 Maggio 1986
Coppa Italia
Semifinale - Andata
Roma - Fiorentina 2-0 1-0



BIOGRAFIA

Comincia a giocare nelle giovanili del Latina e dalle fila dei pontini spicca presto il grande salto per Roma.
La naturale eleganza del suo gioco, la grande attitudine al gioco aereo e la personalitÓ, lo mettono immediatamente in grande evidenza e a soli 19 anni Liedholm decide di farlo esordire in prima squadra. Ad onta della giovanissima etÓ, Righetti non si fa spaventare e, anzi, fa capire subito di essere qualcuno, tanto da diventare in poco tempo uno dei migliori liberi del nostro calcio.
L'anno della definitiva consacrazione Ŕ il 1982-83, quando vince lo scudetto e fa il suo esordio in nazionale, nel corso di una partita che gli azzurri campioni del mondo perdono in Cecoslovacchia.
Quando Liedholm se ne va e arriva Eriksson, non cambia nulla e, anzi, insieme a Bonetti forma una grande coppia, anche se per poco tempo.
La sua carriera non subisce soste sino al 1985-86, ma, quando tutto sembra andare per il meglio, il giovane difensore di Sermoneta comincia a perdere, inaspettatamente, colpi, tanto da costringere la societÓ a guardarsi intorno per trovare un difensore centrale in grado di rimpiazzarlo.
Con il ritorno di Liedholm e l'arrivo di Collovati e Signorini, la sua sorte Ŕ segnata.