logosito
KNUT ERIK ALEXANDER NORDAHL
logosito



Knut Nordahl 1951/1952 Hornefors (Svezia), 13 - 01 - 1920 / Follinge (Svezia), 28 - 10 - 1984
Esordio in serie A: 10 Settembre 1950, Bologna-Roma 3-1
Nazionale Svedese: 26 presenze e 1 rete

Vincitore dell'oro Olimpico 1948

Calciatore svedese dell'anno 1949

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1941
IFK NORRKOPING (SVE)
A
4
1
1942
IFK NORRKOPING (SVE)
A
20
6
1943
IFK NORRKOPING (SVE)
A
20
8
1944
IFK NORRKOPING (SVE)
A
22
11
1945
IFK NORRKOPING (SVE)
A
22
5
1946
IFK NORRKOPING (SVE)
A
21
3
1947
IFK NORRKOPING (SVE)
A
22
2
1948
IFK NORRKOPING (SVE)
A
18
1
1949
IFK NORRKOPING (SVE)
A
18
3
1950-1951
ROMA
A
38
1
1951-1952
ROMA
B
23
-



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
1950-1951
13 Maggio 1951
Campionato
34 Giornata
Roma - Sampdoria 5-0 2-0



BIOGRAFIA

Arriva a Roma insieme ai connazionali Andersson e Sundqvist, dopo l'ottima impressione destata ai Mondiali del 1950 quando la sua nazionale elimina a sorpresa la squadra azzurra.
Dopo quella partita, le squadre italiane inscenano una vera e propria corsa allo svedese e anche la Roma si muove, nel tentativo di rimpolpare, anche qualitativamente, una rosa che ormai da anni sta perdendo inesorabilmente colpi.
Il suo arrivo Ŕ anche destato dalla speranza di poter in tal modo invogliare il pi¨ illustre fratello, il pompierone milanista, a trasferirsi a Roma.
Centromediano molto solido, non strepitoso tecnicamente, ma forte fisicamente, Knut Nordahl si trova presto messo alle strette dal fatto che le concezioni tecniche del tecnico romanista, Baloncieri, sono diametralmente opposte a quelle con cui era abituato a giocare nel suo paese.
Come tutti gli atleti nordici, in quel lasso di tempo, si era formato nel Sistema e il Metodo non Ŕ proprio il modulo adatto a mettere in risalto le sue caratteristiche. Inoltre, tarda ad ambientarsi nella nuova realtÓ, nonostante una commovente applicazione anche in questo campo.
╚ la Roma a pagarne le conseguenze, in maniera estremamente salata: quando anche gli svedesi cominciano ad integrarsi meglio, la squadra Ŕ giÓ scivolata in fondo alla classifica, e non riuscirÓ pi¨ a risollevarsi.