logosito
GIAMPAOLO MENICHELLI
logosito



Giampaolo Menichelli 1962/1963

60/61
61/62
Giampaolo Menichelli 1960/1961 Giampaolo Menichelli 1961/1962
Roma, 29 - 06 - 1938
Esordio in serie A: 09 Febbraio 1958, Padova-Roma 3-0
Nazionale Italiana: 7 presenze e 1 rete

Vincitore della Coppa delle Fiere 1961

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1957-1958
ROMA
A
2
-
1958-1959
SAMBENEDETTESE
B
27
6
1959-1960
PARMA
B
37
8
1960-1961
ROMA
A
19
3
1961-1962
ROMA
A
34
5
1962-1963
ROMA
A
26
6



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
1960-1961
01 Novembre 1960
Coppa delle Fiere
Ottavi di Finale - Ritorno
Roma - Royal Union Saint-Gilloise 4-1
2-0
12 Febbraio 1961
Campionato
19 Giornata
Udinese - Roma 2-1
1-1
19 Febbraio 1961
Campionato
20 Giornata
Roma - Torino 2-1 1-1
03 Maggio 1961
Coppa Italia
Quarti di Finale
Roma - Fiorentina 4-6
3-4
27 Maggio 1961
Coppa delle Fiere
Semifinale - Spareggio
Roma - Hibernian 6-0 5-0
04 Giugno 1961
Campionato
34 Giornata
Fiorentina - Roma 0-1
0-1
1961-1962
24 Settembre 1961
Campionato
6 Giornata
Roma - Catania 4-0
3-0
21 Gennaio 1962
Campionato
22 Giornata
Roma - Juventus 3-3 1-0
01 Aprile 1962
Campionato
32 Giornata
Spal - Roma 1-2
0-1
08 Aprile 1962
Campionato
33 Giornata
Roma - Atalanta 3-1
1-0
15 Aprile 1962
Campionato
34 Giornata
Padova - Roma 0-3
0-3
1962-1963
16 Settembre 1962
Campionato
1 Giornata
Roma - Napoli 3-0
1-0
26 Settembre 1962
Coppa delle Fiere
Sedicesimi di Finale - Andata
Altay - Roma 2-3
1-3
05 Dicembre 1962
Coppa Italia
Ottavi di Finale
Roma - Genoa 2-5
2-4
27 Gennaio 1963
Campionato
19 Giornata
Roma - Mantova 7-1
2-1
3-1
06 Marzo 1963
Coppa delle Fiere
Quarti di Finale - Andata
Roma - Crvena Zvezda 3-0
3-0
10 Marzo 1963
Campionato
25 Giornata
Roma - Palermo 2-0
2-0
05 Maggio 1963
Campionato
32 Giornata
Roma - Inter 3-0 3-0
26 Maggio 1963
Campionato
34 Giornata
Venezia - Roma 1-1
1-1



BIOGRAFIA

Al suo esordio in Nazionale, il vecchio Vittorio Pozzo esclama: "Finalmente rivedo una vera ala". E in effetti, Menico, come viene affettuosamente ribattezzato dalla tifoseria, ha tutto dell'ala vecchio stampo: guizzante, veloce nella progressione, i suoi arresti improvvisi mandano fuori equilibrio il diretto avversario e, a quel punto, ne approfitta per cambiare direzione, puntare a rete o crossare per il compagno meglio piazzato.
Viene scoperto da Enzo Petrucci al campo Roma di Via Sannio e, dopo l'esordio nella massima serie, la societÓ lo manda per un paio di stagioni a farsi le ossa in serie B, con la Sambenedettese prima e il Parma poi.
Tornato alla base viene lanciato in pianta stabile in prima squadra da Foni e confermato da Carniglia, che ha bisogno di ali per il suo gioco arioso. Menichelli dimostra di saperci fare e di non temere il confronto con le vecchie volpi della massima serie, tanto da esplodere letteralmente nel 1961-62 e alla fine di quella stagione, arriva alla maglia azzurra.
Nell'estate del 1963, anche lui, come succede del resto ai migliori prodotti romanisti di quegli anni, Ŕ costretto ad emigrare.