logosito
JEREMY MENEZ
logosito



Jeremy Menez 2010/2011

08/09
09/10
10/11
Jeremy Menez 2008/2009 Jeremy Menez 2009/2010 Jeremy Menez 2010/2011
Longjumeau (Francia), 07 - 05 - 1987
Esordio in serie A: 31 Agosto 2008, Roma-Napoli 1-1
Nazionale Francese: 5 presenze

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
2003-2004
SOCHAUX (FRA)
A
11
-
2004-2005
SOCHAUX (FRA)
A
24
4
2005-2006
SOCHAUX (FRA)
A
22
3
2006-2007
MONACO (FRA)
A
29
7
2007-2008
MONACO (FRA)
A
25
7
2008-2009
ROMA
A
29
4
2009-2010
ROMA
A
23
1
2010-2011
ROMA
A
32
2
2011-2012
Luglio 2011
ROMA
PARIS SAINT-GERMAIN (FRA)
A
-
-
A
32
7



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
2008-2009
06 Dicembre 2008
Campionato
15 Giornata
Chievo - Roma 0-1 0-1
21 Dicembre 2008
Campionato
17 Giornata
Catania - Roma 3-2 3-2
24 Maggio 2009
Campionato
37 Giornata
Milan - Roma 2-3 1-2
31 Maggio 2009
Campionato
38 Giornata
Roma - Torino 3-2 1-1
2009-2010
06 Agosto 2009
Europa League
Terzo Turno Preliminare - Ritorno
KAA Gent - Roma 1-7 1-6
20 Agosto 2009
Europa League
Play Off - Andata
MFK Kosice - Roma 3-3 1-2
27 Agosto 2009
Europa League
Play Off - Ritorno
Roma - MFK Kosice 7-1 5-0
18 Ottobre 2009
Campionato
8 Giornata
Milan - Roma 2-1 2-1
2010-2011
03 Novembre 2010
Champions League
Girone E - 4 Giornata
FC Basel - Roma 2-3 0-1
20 Novembre 2010
Campionato
13 Giornata
Roma - Udinese 2-0 1-0
22 Gennaio 2011
Campionato
21 Giornata
Roma - Cagliari 2-0 3-0
16 Febbraio 2011
Champions League
Ottavi di Finale - Andata
Roma - Sachtar 2-3 2-3



BIOGRAFIA

Giocatore di grandissimo talento, può ricoprire più ruoli d'attacco o agire come trequartista dietro le punte.
Cresce nel Sochaux ed esordisce giovanissimo in Ligue 1 proprio con la squadra con cui è cresciuto.
A 17 anni segna una tripletta in sette minuti al Bordeaux divenendo il giocatore più giovane ad aver segnato una tripletta in Ligue 1.
Da subito i suoi colpi da talanto pure si notano, e il Monaco decide di ingaggiarlo per portalo nel Principato.
Anche qui dimostra di essere un fuoriclasse, uno dei migliori talenti del campionato francese.
Le maggiori squadre europee mettono gli occhi su questo mingherlino ma eccezionale giocatore, ed è la Roma a spuntarla sulle avversarie.
La sua prima annata in giallorosso però è un po' sottotono: forse troppe aspettative si erano fatte sul giovane talento che a volte sembra anche particolarmente triste.
Eppure i colpi non mancano. Gli arbitri, però, non sempre sono dalla sua parte, anzi. Spesso e volentieri, quando "vola" a seguito di un fallo avversario, i direttori di gara fanno proseguire imputando al suo fisico esile le cadute.
Non sempre riesce a reagire alla meglio alle avversità, e gli avvicendamenti sulla panchina della Roma non lo aiutano di certo.
Poi arrivano alla guida della Roma gli americani e soprattutto i soldi dello sceicco che nel frattempo ha acquistato il Paris Saint-Germain a mettere fine alla sua avventura in giallorosso.