logosito
SEYDOU AHMED KEITA
logosito



Seydou Ahmed Keita 2015/2016

14/15
Seydou Ahmed Keita 2014/2015
Bamako (Mali), 16 - 01 - 1980
Esordio in serie A: 30 Agosto 2014, Roma-Fiorentina 2-0
Nazionale Maliana: 97 presenze e 25 reti

Campione di Spagna 2009 - 2010 - 2011

Vincitore della Coppa di Francia 2002
Vincitore della Coppa di Spagna 2009 - 2012
Vincitore della Supercoppa di Spagna 2007 - 2009 - 2010 - 2011

Vincitore della Coppa Intertoto 2005
Vincitore della Champions League 2009 - 2011
Vincitore della Supercoppa Europea 2009 - 2011
Vincitore della Coppa del Mondo per Club 2009 - 2011

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1999-2000
OLYMPIQUE DE MARSEILLE (FRA)
A
6
-
2000-2001
LORIENT-BRETAGNE SUD (FRA)
B
37
1
2001-2002
LORIENT-BRETAGNE SUD (FRA)
A
21
-
2002-2003
RACING CLUB DE LENS (FRA)
A
28
2
2003-2004
RACING CLUB DE LENS (FRA)
A
22
-
2004-2005
RACING CLUB DE LENS (FRA)
A
34
3
2005-2006
RACING CLUB DE LENS (FRA)
A
35
3
2006-2007
RACING CLUB DE LENS (FRA)
A
37
11
2007-2008
SEVILLA (SPA)
A
31
4
2008-2009
BARCELONA (SPA)
A
29
4
2009-2010
BARCELONA (SPA)
A
29
6
2010-2011
BARCELONA (SPA)
A
35
3
2011-2012
BARCELONA (SPA)
A
26
3
2012
DALIAN AERBIN (CIN)
A
12
4
2013
DALIAN AERBIN (CIN)
A
25
6
2013-2014
VALENCIA CF (SPA)
A
11
1
2014-2015
ROMA
A
26
2
2015-2016
ROMA
A
20
1



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
2014-2015
09 Novembre 2014
Campionato
11 Giornata
Roma - Torino 3-0 2-0
02 Marzo 2015
Campionato
25 Giornata
Roma - Juventus 1-1 1-1
12 Marzo 2015
Europa League
Ottavi di Finale - Andata
Fiorentina - Roma 1-1 1-1
2015-2016
21 Febbraio 2016
Campionato
26 Giornata
Roma - Palermo 5-0 2-0



BIOGRAFIA

Da molti indicato come "Il Professore", per via della sua grande carriera nel Barcellona e per le sue grandi prestazioni a centrocampo.
Cresce calcisticamente, nel calcio che conta, nel Marsiglia.
Passa al Lorient in seconda serie e con le sue grandi prestazioni contribuisce alla promozione della sua squadra.
Centrocampista molto dotato tecnicamente e soprattutto con una ottima visione di gioco, si mette in luce ancora al Lens e al Siviglia.
Si mette talmente tanto in luce che il Barcellona decide di acquistarlo ed inserire sul suo contratto una clausola rescissoria di addirittura 90 milioni di euro.
Con i catalani vince praticamente tutto ciò che un giocatore possa vincere con una squadra di club: sotto la guida di Pep Guardiola e del suo "tiki-taka" Keita si esalta e guida con estrema precisione la macchina blaugrana.
Con la dipartita di Guardiola dal Barcellona, e forse appagato per le tante vittorie, decide di andare in Cina, convinto anche dal lauto compenso che i cinesi sono disposti a sborsare.
Dopo l'esperienza cinese, firma un contratto di 6 mesi con il Valencia, al termine del quale si accorda con la Roma per un contratto annuale.
L'età comincia a farsi sentire sulle gambe e soprattutto sulle ginocchia del maliano, ma lui comunque continua ad essere estremamente elegante e diligente in mezzo al campo ogni volta che viene chiamato in causa.
Tanto che la Roma decide di rinnovargli il contratto per un'altra stagione, che però sia per i giallorossi che per lo stesso giocatore, sarà abbastanza deludente fino al cambio in corsa sulla panchina a favore di Spalletti. Che, nonostante i continui problemi fisici del giocatore, lo schiera nella formazione titolare ogni volta che può. A riprova del suo acume tattico. E del fatto che in rosa non ci sono giocatori con tali caratterische.
A fine anno, inevitabilmente, le porte del club giallorosso per lui restano chiuse e si ritrova svincolato.