logosito
JUAN MANUEL ITURBE AREVALOS
logosito



Juan Manuel Iturbe Arevalos 2017/2018

14/15
15/16
16/17
Juan Manuel Iturbe Arevalos 2014/2015 Juan Manuel Iturbe Arevalos 2015/2016 Juan Manuel Iturbe Arevalos 2016/2017
Buenos Aires (Argentina), 04 - 06 - 1993
Esordio in serie A: 22 Settembre 2013, Juventus-Hellas Verona 2-1
Nazionale Paraguayana: 5 presenze

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
2010-2011
CERRO PORTEŅO (PAR)
A
22
13
2012-2012
PORTO (POR)
A
6
-
2012-2013
RIVER PLATE (ARG)
A
17
3
2013-2014
HELLAS VERONA
A
33
8
2014-2015
ROMA
A
27
2
2015-2016
Gennaio 2016
ROMA
BOURNEMOUTH (ING)
A
12
1
A
2
-
2016-2017
Gennaio 2017
ROMA
TORINO
A
5
-
A
21
1
2017-2018
Agosto 2017
ROMA
XOLOS DE TIJUANA (MEX)
A
-
1
A
-
-



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
2014-2015
17 Settembre 2014
Champions League
Girone E - 1 Giornata
Roma - CSKA Moskva 5-1 1-0
05 Ottobre 2014
Campionato
6 Giornata
Juventus - Roma 3-2 1-2
20 Gennaio 2015
Coppa Italia
Ottavi
Roma - Empoli 1-1 (2-1 dts) 1-0
25 Maggio 2015
Campionato
37 Giornata
Lazio - Roma 1-2 0-1
2015-2016
12 Settembre 2015
Campionato
3 Giornata
Frosinone - Roma 0-2 0-2



BIOGRAFIA

Giovane attaccante di ottime prospettive e dotato di buona tecnica e velocitā.
In Sudamerica si parla molto bene di lui e, nonostante una parentesi poco redditizia in Portogallo, in molti sono disposti a scommettere su di lui.
Anche l'ex attaccante giallorosso Balbo lo designa come suo degno successore.
Infatti arriva in Italia, all'Hellas Verona, e con gli scaligeri disputa una grandissima annata.
Gli occhi delle grandi squadre europee si posano su di lui, ma alla fine č la Roma a spuntarla facendo un bel dispetto alla Juventus allenata da Antonio Conte, il quale appresa la notizia del mancato acquisto del giocatore su cui puntava fortemente, decide di dimettersi senza possibilitā di replica.
La Roma č certa di aver fatto il colpo dell'anno e i tifosi cominciano a sognare.
Lui parte molto bene, ma purtroppo nel giorno del suo primo gol con la Roma in Champions League si infortuna.
Comincia per lui un lungo calvario tra rientri e ricadute, fino a che si perde completamente, atleticamente e soprattutto moralmente.
La Roma e i vari allenatori che si susseguono sulla panchina giallorossa provano in tutti i modi a recuperare questo importante investimento, ma lui ogni volta che viene chiamato in causa si vede proprio che non riesce a incanalare la sua rabbia verso le giuste giocate.
Parte sempre a testa bassa intestardendosi in assurdi dribbling senza riuscire mai a giocare con la squadra.
Viene mandato prima in Inghilterra e poi al Torino, in prestito, nella speranza che si riesca a sbloccare e tornare ad essere quella grande speranza che era all'inizio.
Purtroppo ogni tentativo č vano e pian piano le sue giocate si perdono nel dimenticatoio.