logosito
ONOFRIO FUSCO
logosito



Onofrio Fusco Bari, 28 - 11 - 1918 / Bari, 4 - 11 - 1994
Esordio in serie A: 27 Marzo 1938, Atalanta-Bari 0-0

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1937-1938
BARI
A
2
-
1938-1939
BARI
A
16
1
1939-1940
BARI
A
19
-
1940-1941
BARI
A
30
2
1941-1942
BARI
B
32
-
1942-1943
BARI
A
8
-
1945-1946
BARI
A
33
2
1946-1947
BARI
A
34
-
1947-1948
ROMA
A
26
-



BIOGRAFIA

Discreto mediano, si segnala nella squadra della sua città natale, il Bari, ove dimostra di poter reggere il confronto nella massima serie negli anni precedenti al conflitto.
Alla ripresa dell'attività, si conferma punto di forza dei galletti pugliesi, in virtù di doti agonistiche e attaccamento alla maglia a prova di bomba.
Non ha grandissime doti tecniche, ma l'estrema fisicità del suo gioco, l'intensità che lo distingue e la tendenza ad intimorire gli avversari gli consentono di tenere ottimamente il campo anche di fronte ad elementi più dotati.
Due ottime stagioni disputate nell'immediato dopoguerra convincono i dirigenti della Roma a puntare su di lui.
La sua solidità e la prontezza a farsi valere quando la partita si faceva dura, sembrano l'ideale per una squadra che in quel lasso di tempo non è né carne né pesce, avendo perso molti elementi dotati tecnicamente, senza mai averli rimpiazzati in maniera degna a causa delle ristrettezze finanziarie.
Fusco nel suo anno romano si fa notare per quelle che sono le sue caratteristiche, la serietà e l'attaccamento alla maglia.
Purtroppo, la Roma è già in preda a quella involuzione tecnica che la avrebbe trascinata sul fondo negli anni a seguire, e non può essere certo lui a risolvere i problemi.
Dopo una sola stagione, viene ceduto all'Atalanta, anche perchè l'arrivo di Bernardini comporta la conversione tecnica ad un nuovo modulo, il Sistema, cui lo stesso giocatore, formatosi col Metodo, non è adatto.