logosito
CRISTIAN EUGEN CHIVU
logosito



Cristian Chivu 2006/2007

03/04
04/05
05/06
Cristian Chivu 2003/2004 Cristian Chivu 2004/2005 Cristian Chivu 2005/2006
Resita (Romania), 26 - 10 - 1980
Esordio in serie A: 14 Settembre 2003, Roma-Brescia 5-0
Nazionale Romena: 62 presenze e 3 reti

Campione d'Olanda 2002
Vincitore della Coppa d'Olanda 2002
Vincitore della Supercoppa d'Olanda 2002
Vincitore della Coppa Italia 2007

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1997-1998
CSM RESITA (ROM)
A
23
2
1998-1999
UNIV. CRAIOVA (ROM)
A
26
3
1999-2000
Settembre 1999
UNIV. CRAIOVA (ROM)
AJAX (OLA)
A
6
-
A
23
1
2000-2001
AJAX (OLA)
A
26
5
2001-2002
AJAX (OLA)
A
32
1
2002-2003
AJAX (OLA)
A
26
3
2003-2004
ROMA
A
22
2
2004-2005
ROMA
A
10
2
2005-2006
ROMA
A
27
2
2006-2007
ROMA
A
26
-



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
2003-2004
14 Settembre 2003
Campionato
2 Giornata
Roma - Brescia 5-0 2-0
21 Settembre 2003
Campionato
3 Giornata
Juventus - Roma 2-2 1-1
2004-2005
10 Aprile 2005
Campionato
30 Giornata
Udinese - Roma 3-3 0-1
16 Aprile 2005
Campionato
31 Giornata
Roma - Reggina 1-2 1-0
2005-2006
21 Gennaio 2006
Campionato
21 Giornata
Udinese - Roma 1-4 1-4
09 Aprile 2006
Campionato
33 Giornata
Roma - Lecce 3-1 2-0



BIOGRAFIA

Cresce calcisticamente in patria, dove si mette in mostra con l'Universitatea Craiova.
Ma è in Olanda, all'Ajax, che Chivu dimostra tutto il suo valore di difensore dai piedi da centrocampista.
Con i lancieri in patria vince tutto quello che c'è da vincere nel 2002 e molte squadre europee cominciano a corteggiarlo.
È la Roma ad assicurarsi le sue prestazioni nell'estate del 2003.
Nel primo anno in giallorosso, in coppia con Samuel nella difesa romanista, dimostra tutto il suo valore e si esprime ad altissimi livelli.
La difesa della Roma al termine di quell'anno risulterà la meno battuta del campionato, grazie anche al suo apporto, ma la squadra giallorossa non riuscirà ad andare oltre il secondo posto alle spalle del Milan.
La stagione successiva cominciano i guai fisici per il difensore romeno: una serie di infortuni muscolari che non lo abbandoneranno più fino alla fine della sua avventura in giallorosso, tanto che i tifosi lo soprannomineranno "Swarovski" o "Cristal Chivu".
La sua fragilità muscolare lo terranno spesso lontano dal campo di gioco, ma ogni volta che si ripresenta sul terreno la sua qualità si fa sentire: è uno che ha anche un buon tiro da fuori, cosa che lo porta spesso a calciare le punizioni da fuori area, spesso con risultati eccellenti.
Al termine del 2006-2007, dopo una estenuante trattativa portata avanti dal suo procuratore-padrone, Chivu subissato da insulti dei tifosi giallorossi lascia la Roma.