logosito
LORENZO BETTINI
logosito



Lorenzo Bettini Villanuova sul Clisi (BS), 15 - 01 - 1931 / Gavardo (BS), 21 - 01 - 2008
Esordio in serie A: 14 Settembre 1952, Palermo-Juventus 1-1

STAGIONE
SQUADRA
SERIE
PRESENZE
GOL
1949-1950
BRESCIA
B
4
2
1950-1951
BRESCIA
B
37
22
1951-1952
ROMA
B
25
9
1952-1953
PALERMO
A
20
8
1953-1954
ROMA
A
15
9



STAGIONE
DATA
COMPETIZIONE
PARTITA
GOL
1951-1952
16 Dicembre 1951
Campionato
13 Giornata
Roma - Stabia 3-0
3-0
30 Marzo 1952
Campionato
27 Giornata
Roma - Marzotto 3-1
1-0
3-0
13 Aprile 1952
Campionato
29 Giornata
Roma - Piombino 2-0
1-0
2-0
11 Maggio 1952
Campionato
33 Giornata
Reggiana - Roma 0-7
0-1
0-4
0-5
0-7
1953-1954
07 Marzo 1954
Campionato
23 Giornata
Roma - Spal 3-0
3-0
14 Marzo 1954
Campionato
24 Giornata
Inter - Roma 1-1
0-1
21 Marzo 1954
Campionato
25 Giornata
Roma - Triestina 3-1
1-0
3-1
04 Aprile 1954
Campionato
27 Giornata
Roma - Palermo 3-1
2-1
3-1
02 Maggio 1954
Campionato
30 Giornata
Roma - Sampdoria 3-1
1-0
16 Maggio 1954
Campionato
32 Giornata
Roma - Bologna 1-3
1-3
23 Maggio 1954
Campionato
33 Giornata
Legnano - Roma 2-2
0-1



BIOGRAFIA

╚ uno dei migliori attaccanti italiani degli anni '50 e 60', anche se non riuscirÓ mai a vestire la maglia azzurra.
Arriva a Roma giovanissimo, chiesto espressamente da Gipo Viani nel quadro dell'operazione che avrebbe dovuto riportare immediatamente la squadra giallorossa nella massima serie dopo la clamorosa retrocessione del 1950-51.
Rivelatosi nel Brescia, ha discreta forza fisica e grande coraggio e proprio per queste doti il tecnico trevigiano lo ha richiesto in vista di un torneo duro come quello di serie B. E Bettini, pur non segnando moltissimo da' ottimo contributo alla promozione che riporta la Roma nel calcio che conta.
Nell'anno successivo, andato via Viani, Sacerdoti decide di spedirlo a Palermo, ove conferma le sue doti di stoccatore, convincendo il Banchiere di Testaccio a riportarlo nella capitale.
Alla sua seconda annata romanista, e stavolta in serie A, Bettini esprime il meglio di sŔ e, pur non giocando moltissimo (solo 15 gare), riesce a infilare nove volte la porta avversaria, confermando un fiuto della rete non comune. Che non basta, per˛, per meritargli la conferma, poichŔ Sacerdoti decide di puntare su un Nyers ormai in evidente calo di rendimento, cedendolo all'Udinese.