logosito STAGIONE 2016 - 2017



COPPA ITALIA
logosito



ROMA - CESENA

QUARTI DI FINALE
-PARTITA UNICA-
01 Febbraio 2017 ore 21.00



Stadio Olimpico di Roma

Stadio Olimpico di Roma
Capienza: 72.698
Spettatori presenti: 26.204



romacalcio
ROMA
2 - 1

Cesena calcio
CESENA



Alisson 5, Rudiger 5,5, Manolas 5, Juan Jesus 5,5 (46' Nainggolan 7), Bruno Peres 5,5, Strootman 6,5, Paredes 5,5, Mario Rui 6, Perotti 5,5 (21' Dzeko 6,5), El Shaarawy 6 (82' Emerson Palmieri Sv), Totti 7

All.: Spalletti
68' Dzeko
73' Garritano
90' Totti (rig.)

Arbitro: Maresca
Agliardi, 6, Perticone 5,5, Rigione 5,5, Ligi 6, Balzano 6, Konè 6,5, Vitale 6, Laribi 5,5 (57' Garritano 6,5), Renzetti 5,5, Ciano 5,5 (73' Cocco Sv), Rodriguez 6 (86' Panico Sv)

All.: Camplone
A disposizione:
Szczesny, Lobont, Vermaelen, Fazio, De Rossi, Gerson
Note:
Ammoniti: Laribi, Garritano, Rodriguez, Manolas
Angoli: 8-3 per il Cesena
Recupero: 2' nel primo tempo, 7' nel secondo tempo
A disposizione:
Bardini, Pompei, Setola, Di Roberto, Schiavone, Gasperi



IL TABELLONE















Roma a fatica col Cesena: ora doppio derby.
Napoli-Juventus l'altra semifinale





















OTTAVI DI FINALE QUARTI DI FINALE SEMIFINALE FINALE













UNICA









Napoli
3









Spezia
1













UNICA









Napoli
1









Fiorentina
0








1








Fiorentina
1









Chievo
0
















A.
R.









Juventus











Napoli

















Juventus
3









Atalanta
2
























Juventus
2









Milan
1


















Milan
2









Torino
1



















UNICA









 









 












Inter
2 (3 dts)









Bologna
2 (2 dts)
























Inter
1









Lazio
2


















Lazio
4









Genoa
2



























Lazio











Roma

















Roma
4









Sampdoria
0
























Roma
2









Cesena


















Sassuolo
1









Cesena
2












mailRaccontami la tua partita - Mandami una mail con il tuo contributomail

Corriere dello Sport

In prima pagina:
Roma a fatica, Totti la porta alla sfida con la Lazio.
TRE DERBY IN 61 GIORNI. Brividi col Cesena, risolve il capitano su rigore al 97'.

II pagina:
Una doppia semifinale sognando la Coppa Italia. Si giocherà di pomeriggio per questioni di sicurezza.
DERBISSIMO LAZIO-ROMA. DUELLO AL SOLE. I due club e la Rai vorrebbero giocarla in notturna, ma la prefettura è stata chiara: mai più coi riflettori.

III pagina:
DA IMPAZZIRE: UN "CLASICO" OGNI 20 GIORNI. Previsti tre derby tra marzo e aprile. Roma, il primo sarà tra Inter e Napoli.
Calendario duro per entrambe: la Lazio ha il ritorno subito prima di sfidare il Napoli.

IV pagina:
AVANTI AL 97! BRIVIDI ROMA, CI PENSA TOTTI. Dzeko non basta: i giallorossi soffrono con il Cesena. Il capitano dal discehtto regala la semifinale con la Lazio.

V pagina:
IL CAPITANO: "SÌ, SUL RIGORE ERO PIÙ TESO..." Totti rivela: "Ormai avevo i crampi, non potevo sbagliare, ma avevo fiducia".
"Le barriere? Spero le tolgano subito. Abbiamo bisogno dei tifosi, noi e loro una cosa sola".

VII pagina:
DZEKO C'È SEMPRE. NAINGGOLAN LOTTA. ALISSON CHE ERRORE.
Curva Sud
Curva Sud piena. Ma non dei soliti tifosi. Forse a breve toglieranno (finalmente) queste maledette barriere

Tifosi del Cesena
Cinquecento i tifosi del Cesena. Ad inizio gara in silenzio per rispetto degli ultras giallorossi assenti. Poi si sono fatti sentire molto con cori, sciarpe e bandiere

Esordio Mario Rui
Mario Rui ancora titolare in Coppa Italia

Nainggolan cambia la gara
Primo tempo in sordina per la Roma, poi entra Nainggolan e l'ineriza della gara cambia notevolmente

Il gol di Dzeko
Dzeko porta in vantaggio la Roma

Il rigore di Totti
A tempo ampiamente scaduto, Totti realizza il rigore che dà alla Roma l'accesso alle semifinali di Coppa Italia, dove incontrerà la Lazio

Totti festeggiato
Totti festeggiato dai compagni: gol fondamentale per la Leggenda giallorossa, l'ennesimo, il centesimo con Spalletti allenatore

Spalletti applaude
Spalletti applaude, ma la sua Roma anche stavolta non ha giocato affatto bene