logosito STAGIONE 2009 - 2010



CAMPIONATO
logosito



CHIEVO - ROMA

XXXVIII GIORNATA
16 Maggio 2010 Ore 15.00



Stadio Marcantonio Bentegodi

Stadio Marcantonio Bentegodi di Verona
Capienza: 39.371
Spettatori presenti: 28.136



Chievo calcio
CHIEVO
0 - 2

romacalcio
ROMA



Squizzi 6, Sar­do 5,5, Yepes 5,5, Scardina 5,5, Jo­kic 6, Luciano 5, Iori 6 (78' Moro Sv), Bentivoglio 5,5, Ariatti 5,5 (58' De Paula 5), Grano­che 5 (68' Bogdani 5), Pellisier 5

All.: Di Carlo
39' Vucinic
45' De Rossi

Arbitro: Tagliavento
Bertagnoli 6, Motta 6 (74' Mexes Sv), Bur­disso 6,5, Juan 7, Cassetti 6,5 (69' Tonetto Sv), De Rossi 7,5 (70' Brighi Sv), Pizarro 7, Taddei 6,5, Perrotta 6,5, Vucinic 7, Totti 6,5

All.: Ranieri
A disposizione:
Sorrentino, Frey, Rigoni, Marcolini

A disposizione:
Lobont, Menez, Cerci, Toni



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA

CLASSIFICA MARCATORI
Atalanta 1 - 2 Palermo
Inter 82
Di Natale (Udinese) 29 (6 rig.)
Bari 2 - 0 Fiorentina
Roma 80
Milito (Inter) 22 (3 rig.)
Cagliari 1 - 1 Bologna
Milan 70
Miccoli (Palermo) 19 (6 rig.)
Catania 1 - 0 Genoa
Sampdoria 67
Pazzini (Sampdoria) 19 (3 rig.)
Chievo 0 - 2 Roma
Palermo 65
Gilardino (Fiorentina) 15 (1 rig.)
Lazio 3 - 1 Udinese
Napoli 59
Totti (Roma) 14 (5 rig.)
Milan 3 - 0 Juventus
Juventus 55


Parma 4 - 1 Livorno
Parma 52


Sampdoria 1 - 0 Napoli
Genoa 51


Siena 0 - 1 Inter
Bari 50






Fiorentina 47


Il Siena non ferma l'Inter, che vince lo scudetto.
La Sampdoria in Champions League

Lazio 46



Catania 45



Cagliari 44



Chievo 44






Udinese 44






Bologna 42






Atalanta 35






Siena 31






Livorno 29















scudetto
Inter campione d'Italia 2009/2010



Atalanta, Siena e Livorno retrocesse in serie B









































"Corriere dello Sport"

Raccontami la tua partita - Mandami una mail mail con il tuo contributo.

I pagina:
ROMA, CHE AMORE! Vucinic e De Rossi stendono il Chievo (2-0). Niente tricolore, ma unabbraccio fantastico: ventimila tifosi a Verona, duemila a Fiumicino.
Ranieri applaude: "Stagione d'oro. Io resto e so già come far crescere questa squadra. Sul mercato il club saprà rispettare le mie indicazioni".
De Rossi: "Scudetto? Ci riproviamo".

XII pagina:
Un vero e proprio esodo in massa giallorosso ha trasformato lo stadio Bentegodi di Verona nell'Olimpico della Capitale: uno spettacolo.
LA ROMA NEL CUORE. Ventimila in trasferta per sognare il tricolore insieme alla squadra. E quello striscione da brividi: "Chi tifa Roma non perde mai".
La partenza all'alba, un salto da turisti a Piazza delle Erbe. E quei venti interminabili minuti da campioni d'Italia rotti solo dal gol di Milito.

XIII pagina:
Rientrata nella Capitale nella serata di ieri appena è atterrata in aeroporto, la squadra è stata sommersa dall'affetto e dai cori.
FESTA A FIUMICINO TRA 2000 "GRAZIE!" La notizia della pacifica invasione giallorossa era arrivata già in cabina ai giocatori e allo staff. È  stato un bagno d'amore.
Flash dalle macchine fotografiche e dai cellulari. Anche Tonetto e Brighi hanno immortalato quei momenti dal pullman.

XIV pagina:
Bene Burdisso, Taddei tra i più in forma. E Totti dà la sveglia alla squadra con una traversa e due occasioni.
VUCINIC-GOL, JUAN E PIZARRO PERFETTI. Il brasiliano e il cileno guidano difesa e centrocampo, il solito Mirko fa il gol che dà lo scudetto per 18'.

XV pagina:
Il tecnico, dispiaciuto, lancia già messaggi per il futuro.
RANIERI: COMUNQUE STRAORDINARI. "Stagione incredibile, la mia Roma ha dato il massimo. Io resto e so bene dove dobbiamo migliorare".
"Rimpianti? Nessuno, Perché abbiamo tenuto testa fino alla fine ad una squadra costruita per vincere tutto. Voglio solo abbracciare i miei ragazzi".
"L'unico errore il quarto d'ora con la Samp. E pensare che è stata la migliore partita della ma gestione. Brava Inter, ora tiferò Moratti in Champions".
"Alla squadra ho ricordato da dove eravamo partiti battendo paure e tensioni. Ci dispiace per i tifosi: loro sono la nostra forza sempre".

XVII pagina:
A fine gara il capitano ha ringraziato il popolo giallorosso.
TOTTI: VOI TIFOSI SIETE LA ROMA. "Non ho pianto ma sembrava di stare all'Olimpico".
"Dato il massimo. Ripartiamo dai 20mila che erano a Verona, non disperdiamo questo entusiasmo".

XVIII pagina:
Protagonista a Verona, distingue questo campionato da quello del 2008. E si lascia andare a qualcosa tra una speranza e una previsione.
DE ROSSI: INTER, NON È FINITA. "Ha meritato questo scudetto, ma restiamo i suoi avversari e magari riusciremo a togliergliene un altro".
"Il dispiacere è forte, sia per i nostri tifosi, sia perché ci piace giocare per vincere che per fare i complimenti agli altri".
"Dopo Catania due anni fa avevo molte cose da dire, stavolta no. Fossero usciti dalla Champions può essere che avrebbero vinto prima".
"Annata super la nostra, da Ranieri lo scossone che serviva, adesso dovremo continuare così. Sono cotto, il Mondiale mi ricaricherà".

XIX pagina:
L'argentino è ancora di proprietà dell'Inter, ma ormai è diventato un simbolo della squadra giallorossa. Lui ha già scelto.
BURDISSO: VOGLIO RESTARE A ROMA. "Abbiamo creduto nel miracolo, peccato. Ma tutti insieme potremo crescere".
Bertagnoli: "Siamo stati da nove e mezzo. Ci abbiamo provato, ora pronti a sfidare tutti in Champions".
Montali: "Siamo fieri della squadra e dei tifosi. Questa gente deve essere il viatico per un grande futuro".
Striscione dei tifosi giallorossi
Un eloquente striscione dei tantissimi tifosi giallorossi giunti a Verona

Il tiro di De Rossi
De Rossi scocca il tiro del definitivo 2-0. Per alcuni minuti la Roma è prima

Totti in lacrime
Totti in lacrime a fine partita: la Roma ci ha provato fino alla fine a vincere questo scudetto

De Rossi consola Totti
De Rossi prova a consolare Totti per la grande delusione

Ranieri comunque applaude
Ranieri comunque è soddisfatto: applausi per tutti, giocatori e tifosi

Il Bentegodi giallorosso
I tanti, tantissimi tifosi giallorossi giunti fino a Verona per quest'ultima partita di campionato

Il Bentegodi giallorosso
Una grande prova d'amore da parte dei tifosi giallorossi