logosito STAGIONE 2008 - 2009



CAMPIONATO
logosito



ROMA - SIENA

XXV GIORNATA
21 Febbraio 2009 Ore 18.00



romacalcio
ROMA
1 - 0

Siena
siena



Doni 6,5, Cicinho 6 (73' Filipe Sv), Mexes 7, Juan 6 (46' Diamoutene 6), Riise 6, Pizarro 6,5, Brighi 6, Motta 6, Baptista 6,5, Taddei 7, Totti 6 (82' Montella Sv)

All.: Spalletti
63' Taddei

Arbitro: Gava
Curci 7, Zuniga 6,5, Portanova 6, Brandao 6, Del Grosso 6, Jarolim 5,5, Codrea 6 (68' Amoruso Sv), Galloppa 6,5, Kharja 6, Maccarone 5,5, Frick 5,5 (59’ Ghezzal 5,5)

All.: Giampaolo
A disposizione:
Artur, Loria, Bertolacci, Stoian

A disposizione:
Eleftheropoulos, Rossi, Ficagna, Coppola, Barusso



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA

CLASSIFICA MARCATORI
Bologna 1 - 2 Inter
Inter 59
Di Vaio (Bologna) 16 (4 rig.)
Catania 2 - 0 Reggina
Juventus 50
Milito (Genoa) 16 (6 rig.)
Fiorentina 2 - 1 Chievo
Milan 48
Gilardino (Fiorentina) 15
Lecce 0 - 2 Lazio
Fiorentina 45
Ibrahimovic (Inter) 14
Milan 1 - 0 Cagliari
Genoa 44
Di Natale (Udinese) 12 (3 rig.)
Napoli 0 - 1 Genoa
Roma 43
Kaka (Milan) 12 (5 rig.)
Palermo 0 - 2 Juventus
Cagliari 37


Roma 1 - 0 Siena
Atalanta 36


Sampdoria 1 - 0 Atalanta
Palermo 36


Torino 1 - 0 Udinese
Lazio 35






Napoli 35


Tutto invariato in testa. Dietro il Napoli fa fatica e viene raggiunto dalla Lazio
Udinese 31



Catania 30



Sampdoria 29



Siena 27






Bologna 23






Torino 23






Lecce 22






Chievo 20






Reggina 17





"Corriere dello Sport"

Raccontami la tua partita - Mandami una mail mail con il tuo contributo.

In prima pagina:
LA ROMA È PRONTA. Taddei firma la vittoria (1-0) sul Siena: martedì la sfida con l'Arsenal.
Spalletti applaude: "Che grinta". Juan in dubbio, Cicinho può farcela.

III pagina:
Una squadra in campo e l'altra in infermeria. Vediamo tutte le situazioni.
JUAN TIENE IN ANSIA SPALLETTI. Il brasiliano si ferma: a Londra è in dubbio, ma ci proverà. Cicinho, solo paura.
Vucinic recuperabile. Cicinho ha sentito dolore nello stesso punto del primo stop. Tonetto ancora out.
Aquilani ieri si è allenato ma è fermo da troppo tempo per essere al top. E per Cassetti un altro mese.

IV pagina:
La formazione di Spalletti fatica ma sono punti pesanti.
LA ROMA PIOMBA SULLA CHAMPIONS. Un gran gol di Taddei decide la sfida con il Siena: giallorossi quarti.
In vista dell'Arsenal da valutare le condizioni di Juan e Cicinho.

V pagina:
Dall'amara analisi di Bergamo agli elogi di ieri. Nella giornata più difficile la squadra ha reagito.
"ORGOGLIOSO DELLA ROMA". Spalletti sorride: "La differenza l'hanno fatta il carattere e lo spessore".
"Juan va valutato bene, c'è un problema muscolare. Vucinic ha un pò di fastidio ma dovrebbe recuperare".
"A Londra giocherà uno tra Diamoutene e Loria. Totti non si è fermato in panchina? Forse aveva freddo".

VI pagina:
Baptista ci prova, Juan ordinato, Diamoutene un pò incerto. Riise fatica, Cicinho piace, Brighi fa scudo davanti alla difesa.
MEXES, CLASSE E PERSONALITÀ. Pizarro comanda il gioco, Taddei da applausi, Doni decisivo.

VII pagina:
Impiegato a sinistra, il brasiliano ha confermato la sua duttilità segnando un gol bellissimo.
"E PER MARTEDÌ SERA DICO ROMA". Taddei: Finalmente ho ritrovato la condizione migliore. Pronti per l'Arsenal.
"Io e Curci ci conosciamo bene, ho visto che ha fatto due passi in avanti e quindi ho pensato di mettere la palla nell'unico spazio possibile".
"Ho lavorato molto per tornare in forma. Ora posso essere più utile alla squadra. Vittoria fondamentale. A Londra senza paura".

VIII pagina:
A fine partita il pensiero corre subito alla Champions. I giallorossi d'accordo: i tifosi non resteranno delusi.
"A LONDRA UNA GRANDE ROMA". Mexes sicuro: "Basterà arrivare agli Emirates per caricarci a mille".
Motta, alla terza gara consecutiva, è in linea con i compagni: "Vittoria per il morale, faremo una bella gara".
Pizarro: "Con l'Arsenal dovremo giocare con lo spirito degli umili. Il seccesso ci permette di lavorare bene".
Rodrigo Taddei
Rodrigo Taddei festeggia dopo il bellissimo gol che fa vincere i giallorossi

Vincenzo Montella
Scampolo di partita per Montella: è mancato poco che l'aeroplanino volasse