logosito STAGIONE 2006 - 2007



CAMPIONATO
logosito



SAMPDORIA - ROMA

XIII GIORNATA
26 Novembre 2006 ORE 15.00



sampdoriacalcio
SAMPDORIA
2 - 4

romacalcio
ROMA



Berti 5,5, Maggio 5, Sala 5, Falcone 5, Zenoni C. 5,5, Parola 5, Volpi 5,5, Palombo 5, Delvecchio G. 5,5 (46' Olivera 6), Quagliarella 5,5 (28' Flachi 6), Bonazzoli 5 (58' Bazzani 6)

All.: Novellino
13' Totti
14' Volpi
33' Perrotta
44' Panucci
74' Totti
90' Flachi (rig.)

Arbitro: Ayroldi
Doni 6, Cassetti 7, Mexes 7, Chivu 7, Panucci 8 (88' Vucinic Sv), Pizarro 7,5, De Rossi 8,5, Taddei 6,5, Perrotta 7,5 (80' Rosi Sv), Mancini 6,5, Totti 9,5 (80' Montella Sv)

All.: Spalletti
A disposizione:
Castellazzi, Accardi, Bastrini, Franceschini

A disposizione:
Curci, Polverini, Palermo, Virga



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA

CLASSIFICA MARCATORI
Atalanta 1 - 2 Torino
Inter 33
Riganò (Messina) 9 (2 rig.)
Catania 2 - 0 Parma
Roma 29
Amauri (Palermo) 7
Chievo 2 - 0 Udinese
Palermo 27
Bianchi (Reggina) 7 (2 rig.)
Empoli 1 - 0 Cagliari
Livorno 20
Totti (Roma) 7
Lazio 3 - 1 Ascoli
Catania 19
Corini (Palermo) 6 (3 rig.)
Milan 1 - 0 Messina
Empoli 19
Iaquinta (Udinese) 6 (2 rig.)
Palermo 1 - 2 Inter
Lazio* 18


Reggina 2 - 2 Livorno
Atalanta 17


Sampdoria 2 - 4 Roma
Siena* 17


Siena 1 - 1 Fiorentina
Udinese 16






Cagliari 14


In pareggio il derby toscano, il Milan torna alla vittoria. Torino, prima vittoria in trasferta, Livorno ancora quarto
Messina 14



Torino 14



Sampdoria 13



Milan* 11






Parma 8






Chievo 7






Ascoli 5






Fiorentina* 5






Reggina* 1






*Penalizzazioni: Milan -8, Lazio -11, Reggina -15, Fiorentina -19 per illecito sportivo nella stagione 2005/2006.
Siena -1 per ritardo pagamento IRPEF.

Successivo sconto: Lazio -3, Milan -8, Reggina -15, Fiorentina -15.
















































"Il Romanista"

In prima pagina:
Con la Sampdoria una partita sontuosa ed un capitano immenso.
CAPOLAVORO ALLA FACCIA LORO. Dopo 10 anni vinciamo anche a Marassi: 4 gol facili, apre e chiude Totti. Il secondo di rara bellezza: tutto lo stadio in piedi ad applaudire. Poi Francesco parla e fa un'altra doppietta: “Lo dedico a Matarrese e Platini, così finiranno di straparlare”. Siamo secondi dietro l'Inter, spinta dall'arbitro anche col Palermo.

II-III pagina:
Splendida vittoria 4-2 a Genova. Occasioni a raffica, questa volta dopo il poker la squadra di Spalletti rallenta.
TUTTI IN PIEDI, GIOCA LA ROMA. Marassi applaude la doppietta di un Totti stellare. Ancora in gol Perrotta e Panucci.
Quasi tremila romanisti arrivati a Genova. I “Fedelissimi” doriani festeggiano i 45 anni.
Spalletti col 4-2-3-1, Pizarro ispiratissimo. Novellino prova a cambiare col 4-3-2-1.
Volpi pareggio immediato, Bonazzoli quasi. De Rossi è ovunque e salva di testa sulla linea.
La partita si spegne col capolavoro del capitano. Donadoni se ne va ma senza proferire parola.

IV-V pagina:
La giornata speciale del capitano che fa una doppietta da favola non solo in campo.
"DEDICATO A MATARRESE E A PLATINI". Totti: “Pirma di parlare a vanvera, venissero a vedere questa Roma”. Il presidente di Lega ribatte: “L'Italia è un dovere, chiederò a Pancalli di chiamarlo”.
“Questo è un segnale che mandiamo al campionato. Possiamo arrivare lontano, questa squadra fa paura. A Donetsk solo un piccolo passo falso che capita ai grandi. Possiamo lottare fino alla fine per quell'obiettivo...”.
“Il mio augurio ad Aquilani, ci manca. La nazionale? Io penso solo alla Roma e basta, siamo un gruppo fantastico. Il Pallone d'Oro lo avrei dato a Buffon. Il gol è tra i miei 5 più belli. Come mi dovete chiamare adesso? Francesco”.

VII pagina:
Per Daniele fine gara con la fascia da capitano: e trascina la squadra sotto la curva.
DE ROSSI: PER I NOSTRI TIFOSI. “Chiedo scusa a tutti quelli che erano a Donetsk: dovevamo salutarli”.

VIII pagina:
Pizarro primo tempo da gran signore, Cassetti fa l'assist che non dimenticherà mai.
PANUCCI COME PRUZZO: NAZIONALE.Perrotta, gol di razza. De Rossi è Capitan Futuro, a quello vero resta il Nobel.

IX pagina:
Per Simone terzo gol in sette giorni. Cassetti: “Sono contento, ma su Flachi non era rigore”.
PERROTTA: "CI SIAMO ANCHE NOI".“Abbiamo dato un segnale forte, però sarà difficile giocare sempre così”.
Una fase di gioco
Una confusa fase di gioco

Lo splendido gol di Totti
Ma che splendido gol ha fatto Totti?