logosito STAGIONE 1998 - 1999



CAMPIONATO
logosito



VICENZA - ROMA

XXXIV GIORNATA
23 Maggio 1999



Stadio Romeo Menti

Stadio Romeo Menti
Spettatori presenti: 15.381



vicenzacalcio
VICENZA
1 - 4

Roma
ROMA



Brivio 5,5, Conte M. 5,5, Marco Aurelio 6, Di Cara 5,5, Morabito 5 (46' Tisci 6), Schenardi 6,5 (67' Mazzocco Sv), Dabo 6, Viviani 6, Ambrosetti 6, Scarlato Sv (24' Di Carlo 6), Zauli 6

All.: Reja
27' Paulo Sergio
34' Ambrosetti
62' Delvecchio
78' Gautieri
81' Fabio Junior

Arbitro: Trentalange
Konsel 6,5, Cafu 6, Aldair 6, Candela 6,5, Quadrini 5,5, Tommasi 6,5, Conti D. 6, Di Francesco 6,5, Paulo Sergio 6,5 (46' Gautieri 6, 84' De Vezze Sv), Delvecchio 6 (76' Fabio Junior 6,5), Totti 7

All.: Zeman
A disposizione:
Bettoni, Gegic, Cegalin, Salzillo
Note:
Espulso: 53' Dabo per doppia ammonizione
Ammoniti: Conte M. Quadrini, Tommasi, Delvecchio
Angoli: 6-0 per la Roma
A disposizione:
Chimenti, Frau, Ferri



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA

CLASSIFICA MARCATORI
Cagliari 1 - 1 Fiorentina
Milan 70
Amoroso (Udinese) 22
Empli 1 - 3 Udinese
Lazio 69
Batistuta (Fiorentina) 21
Inter 3 - 1 Bologna
Fiorentina 56
Bierhoff (Milan) 20
Juventus 3 - 2 Venezia
Parma 55
Delvecchio (Roma) 18
Lazio 2 - 1 Parma
Roma 54
Crespo (Parma) 16
Perugia 1 - 2 Milan
Udinese 54
Muzzi (Cagliari) 16
Piacenza 1 - 1 Salernitana
Juventus 54


Sampdoria 1 - 0 Bari
Inter 46


Vicenza 1 - 4 Roma
Bologna 44






Bari 42


Milan campione d'Italia.
La Salernitana torna in B

Venezia 42



Cagliari 41



Piacenza 41



Perugia 39






Salernitana 38






Sampdoria 37






Vicenza 33






Empoli* 20















* Empoli due punti di penalizzazione




















scudetto
Milan campione d'Italia 1998/1999

Roma quinta per classifica avulsa

Udinese sesta dopo lo spareggio con la Juventus:

A Udine: UDINESE - JUVENTUS 0-0
A Torino: JUVENTUS - UDINESE 1-1

Salernitana, Sampdoria, Vicenza ed Empoli retrocesse in serie B












































































"Corriere dello Sport"

Raccontami la tua partita - Mandami una mail mail con il tuo contributo.

In prima pagina:
La Roma si qualifica per l'Uefa, ma scoppia un caso clamoroso.
ZEMAN SE NE VA? "Se dipendesse da me non depositerei il contratto per il prossimo anno". Gelida risposta di Sensi: "Non tratteniamo chi vuole andarsene".
Alla base del caso il mercato: Zeman si sente tagliato fuori. Dietro a tutto però una grande idea: Capello, poi Guidolin. E Candela annuncia: "Roma, addio".

XVIII pagina:
all'ultima giornata una vittoria in trasferta: gol di Paulo Sergio, Delvecchio Gautieri e Fabio Junior.
ROMA, CENTRATO L'OBIETTIVO UEFA. Un'ora di difficoltà, poi, in vantaggio numerico e ispirata da totti, dilaga.

Poca voglia di far festa e molti buoni propositi: "In futuro dovremo cambiare mentalità".
TOMMASI, QUANTI RIMPIANTI. "Un quinto posto amaro, potevamo e dovevamo fare di più".

XIX pagina:
Conquistata la qualificazione, si apre nella Roma una delicatissima crisi al vertice.
ZEMAN E SENSI AI FERRI CORTI. Possibile il divorzio. Dietro l'angolo Capello (favorito), Guidolin e Ventura.
Le parole del boemo: "Fosse in me, ora non depositerei il contratto in Lega".
"Devo parlare con Sensi, verificare se i nostri progetti andranno nella stessa direzione".
La risposta del presidente: "Zeman vuole andarsene? Non ci sono problemi".
"Non resterò certo con le mani in mano. Pronto ad allestire una Roma da scudetto".

XX pagina:
L'Inter gli avrebbe offerto un miliardo in più, lui esclude che sia per questo motivo.
CANDELA: ROMA, ME NE VADO. "Sono state tre stagioni bellissime, l'unico rimpianto è che non si è vinto nulla. Ci sono diversi club che mi vogliono, probabile che resti in Italia. Il contratto fino al 2003? Se la Roma vuole può tenermi, ma chi può costringere a restare un giocatore che non vuole?"
Tommasi e Dicara
Tommasi contrastato da Dicara

La Stampa