logosito STAGIONE 1996 - 1997



COPPA UEFA
logosito



DINAMO MOSKVA - ROMA

TRENTADUESIMI DI FINALE
-RITORNO-
24 Settembre 1996 ORE 18.30



Dinamo Mosca
DINAMO MOSKVA
1 - 3

romacalcio
ROMA



Kleimenov 6, Demine 6, Kovtun 5, Kolotovkin 5, Gouchtcvhine 5 (46' Nekrassov 6), Kobelev 7 (46' Koutsenko 5), Grishin S. 5,5, Tcheryshev 6, Koutznetsov 6 (46' Goussev 5), Grishin A. 6, Terekhine 6

All.: Golodets
18' Kobelev (rig.)
45' Fonseca (rig.)
71' Tommasi
76' Berretta

Arbitro: Vagner (UNG)
Sterchele 6, Annoni 6, Trotta 6, Aldair 6, Lanna 6,5, Tommasi 8 (74' Berretta 6,5), Bernardini 7, Thern 7,5, Di Biagio 6,5 (74' Grossi Sv), Carboni 7, Fonseca 6 (46' Balbo 6,5)

All.: Bianchi
A disposizione:
Tishkov, Smetanin
Note:
Ammoniti: Kuznezov
Angoli: 4-4
A disposizione:
Di Magno, Romondini



IL TABELLONE












TRENTADUESIMI DI FINALE













A.
R.

A.
R.

A.
R.

A.
R.
CSKA Moskva
0
1
Club Brugge
1
2
Aberdeen
3
3
Parma
2
0
Feyenoord
1
1
Lyngby Boldklub
1
0
Berry Town
1
3
Vitoria Guimaraes
1
2












Ferencvarosi
3
3
Odense
2
2
Montpellier HSC
1
0
Torpedo Moskva
0
1
Olympiacos
1
0
Boavista
3
1
Sporting Clube de Portugal
1
1
Dinamo Tbilisi
1
1












Malmoe
1
1
Valencia CF
3
0
Bodo Glimt
1
1
Tenerife
3
1
Slavia Praha
2
3
Bayern Monaco
0
1
Trabzonspor
2
3
Maccabi Tel Aviv
2
1












Molenbeek Brussels Strombeek
0
0
Roma
3
3
Apoel Nicosia
2
0
Arsenal
2
2
Besiktas
0
3
Dinamo Moskva
0
1
Espanyol
2
1
Borussia Monchengladbach
3
3












Celtic
0
0
Dynamo Kyiv
0
1
Aston Villa
1
0
Hutnik Krakow
0
1
Hamburger SV
2
2
Neuchatel Xamax
0
2
Helsinbrogs
1
0
AS Monaco FC
1
3












Chornomorets Odessa
0
0
Shalke 04
3
2
Germinal Beerschot
3
0
Spartak Moskva
3
2
National Bucarest
0
2
Roda
0
2
Grazer AK
1
2
Silkeborg
2
1












Tirol Innsbruck
0
0
Racing Club de Lens
0
1
Newcastle United
4
1
Panathinaikos
4
0
Metz
1
1
Lazio
1
1
Halmstads
0
2
Legia Warszawa
2
2












Broendby
5
2
En Avant de Guingamp
0
1
Spartak Vladikavkaz
2
0
Rapid Bucarest
1
1
Aarau
0
0
Inter
3
1
RSC Anderlecht
1
4
Karlsruher
0
4



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
Partita bellissima e dominata; in gol Fonseca, il ragazzino e Berretta.
Dopo 5 anni, per la seconda volta torna a vincere in Russia.

CONQUISTATA MOSCA. Tre gol, lezione di gioo, Tommasi decisivo: e Bianchi vola.
Non perde la testa neanche quando viene a trovarsi in svantaggio. Sensi, pace fatta con i tifosi.
Bianchi: "Gara intelligente. Una sola punta? Non so se si ripeterà". Balbo: "Era già stabilito". Tommasi: "Il gol più bello".

VII pagina:
Immediato riscatto dopo lo stop con la Samp.
ROMA, RITROVATA LA STRADA. In svantaggio, si sveglia con gli squilli di Fonseca, Tommasi e Berretta.

VIII pagina:
Due sorprese a centrocampo (Bernardini pensava ad uno scherzo) e in attacco.
LA STAFFETTA DELL'AMICIZIA. Balbo e Fonseca: Bianchi ci aveva avvertito, ha fatto la scelta giusta.

IX pagina:
Una rete difficile, una facile facile: ma tutte e due sono ricche di significati.
TOMMASI: GOL PER LA FIDUCIA. Berretta, gol all'anniversario dell'infortunio: l'incubo è alle spalle.




La Partita

Una buona vittoria per dimenticare la brutta sconfitta rimediata tre giorni fa contro la Sampdoria.
Ormai era difficile pensare ad un'eliminazione della squadra giallorossa dalla coppa Uefa dopo il 3-0 dell'andata, ma Bianchi ha preferito lo stesso mandare in campo una squadra molto coperta con una sola punta (forse anche in vista della partita di domenica contro la Reggiana): un'altra sorpresa è stato l'impiego fin dal primo minuto di Antonino Bernardini a centrocampo il quale ha disputato un'ottima partita.
Dopo i soliti problemi iniziali, la roma ha preso subito in mano la partita ma il solo Fonseca lì davanti stentava a trovare spazi: comunque alcune occasioni da gol le ha avute ma sfruttate male. Invece sono i russi a passare in vantaggio su rigore per un netto fallo di Aldair in area, ma è lo stesso Fonseca a ristabilire la parità allo scadere del primo tempo sempre su rigore per fallo su Tommasi.
Nella ripresa Bianchi manda in campo Balbo al posto di Fonseca e successivamente entrano anche Grossi e Berretta.
I russi, ormai senza più spinta offensiva dopo il pareggio, tirano i remi in barca lasciando sempre più spazio ai giocatori giallorossi che hanno il tempo di segnare altri due gol (uno stupendo di Tommasi dopo una bellissima azione di Carboni-Balbo-Thern tutta di prima, e l'altro di Berretta lesto a mettere dentro una corta respinta del portiere su un tiro da fuori di Balbo) e sfiorarne altrettanti con Annoni e Grossi.
Impressionante partita di Thern che in questo centrocampo è sembrato un muro di granito che rubava qualsiasi pallone che passava dalle sue parti e di Tommasi che anche a Mosca ha dimostrato le sue grandi qualità; ottimo esordio di Bernardini che potrebbe aver trovato un posto in squadra; primo gol con la maglia giallorossa per Berretta proprio nell'anniversario del suo grave infortunio.
Trotta e tutta la difesa semrano essersi ripresi dopo gli svarioni di sabato.