logosito STAGIONE 1996 - 1997



COPPA UEFA
logosito



ROMA - DINAMO MOSKVA

TRENTADUESIMI DI FINALE
-ANDATA-
10 Settembre 1996 ORE 20.30



biglietto



romacalcio
ROMA
3 - 0

Dinamo Mosca
DINAMO MOSKVA



Sterchele 7, Annoni 6,5, Aldair 6, Trotta 6, Lanna 6, Tommasi 7, Di Biagio 6,5, Thern 7, Totti 7 (57' Grossi Sv), Balbo 6 (32' Berretta 6), Fonseca 7 (80' Bernardini Sv)

All.: Bianchi

Arbitro: Sars (FRA)
Smetanin 4, Yakhimovich 5, Nekrasov 5, Kolotovkin 6, Chtanidur 5,5, Kobelev 6, Grishin S. 6,5, Tcheryshev 6, Koutznetsov 5,5 (67' Golisev Sv), Grishin A. 5, Tochilin Sv (23' Tishkov 5,5)

All.: Golodets
A disposizione:
Di Magno, Delvecchio
Note:
Espulso: 54' Chtanidur per doppia ammonizione
Ammoniti: Nekrasov, Di Biagio, Tommasi
A disposizione:
Kleimenov, Gutshin, Artemov



IL TABELLONE












TRENTADUESIMI DI FINALE













A.
R.

A.
R.

A.
R.

A.
R.
CSKA Moskva
0

Club Brugge
1

Aberdeen
3

Parma
2

Feyenoord
1

Lyngby Boldklub
1

Berry Town
1

Vitoria Guimaraes
1













Ferencvarosi
3

Odense
2

Montpellier HSC
1

Torpedo Moskva
0

Olympiacos
1

Boavista
3

Sporting Clube de Portugal
1

Dinamo Tbilisi
1













Malmoe
1

Valencia CF
3

Bodo Glimt
1

Tenerife
3

Slavia Praha
2

Bayern Monaco
0

Trabzonspor
2

Maccabi Tel Aviv
2













Molenbeek Brussels Strombeek
0

Roma
3

Apoel Nicosia
2

Arsenal
2

Besiktas
0

Dinamo Moskva
0

Espanyol
2

Borussia Monchengladbach
3













Celtic
0

Dynamo Kyiv
0

Aston Villa
1

Hutnik Krakow
0

Hamburger SV
2

Neuchatel Xamax
0

Helsinborgs
1

AS Monaco FC
1













Chornomorets Odessa
0

Shalke 04
3

Germinal Beerschot
3

Spartak Moskva
3

National Bucarest
0

Roda
0

Grazer AK
1

Silkeborg
2













Tirol Innsbruck
0

Racing Club de Lens
0

Newcastle United
4

Panathinaikos
4

Metz
1

Lazio
1

Halmstads
0

Legia Warszawa
2













Broendby
5

En Avant de Guingamp
0

Spartak Vladikavkaz
2

Rapid Bucarest
1

Aarau
0

Inter
3

RSC Anderlecht
1

Karlsruher
0




"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
ROMA, FONSECA TRAVOLGE. Partenza fulminea. Tommasi, poi doppietta dell'uruguaiano: 3-0 alla Dinamo Mosca.

III pagina:
Un primo tempo folgorante, i giallorossi ipotecano la qualificazione.
ROMA, UN FANTASTICO TRIS. Tommasi, bravo e fortunato, apre il conto. SuperFonserca lo chiude.

IV pagina:
Soddisfatto con moderazione: l'argentino non si sente qualificato.
BIANCHI: BRAVI E FORTUNATI. "Una grande squadra deve avere anche la buona sorte dalla sua".
"Per goire aspettiamo il ritorno, non ancora finita: la Dinamo ottima. Delvecchio non ha giocato perch si fatto male durante il riscaldamento. Trotta? Sta crescendo".
La Curva Sud al gran completo
Un'immagine della Curva Sud al gran completo



La Partita

Al sorteggio, quando dall'urna uscito il nome della Dinamo Mosca non si certo tirato un sospiro di sollievo, visto che tra tutte le italiane quello capitato alla Roma stato l'impegno pi difficile.
O meglio, doveva essere quello pi difficile ma visto come si risolta questa partita credo che tutto si possa dire tranne che i russi sono uno squadrone.
Con questo non voglio sminuire la prova della squadra giallorossa, grande anche questa volta con Fonseca ancora in gol, come ha sempre fatto fino ad ora negli impegni ufficiali, ma certo che tutta l'apprensione che mi venuta quando ho sentito il nome di questa squadra, dopo pochi minuti che vedevo la partita mi passata.
Sar forse che la Roma ha imposto il proprio predominio sulla partita, dando ritmo e creando gioco. Dopo l'ottima prova contro il Piacenza non poteva essere che lui, Damiano Tommasi, ad aprire subito le danze con un tiro per la verit molto fortunato visto che si trattava di un cross per la testa di fonseca, che ha scavalcato lo stralunato portiere russo e ha fatto esplodere l'Olimpico.
I russi hanno cercato di reagire immediatamente, ma Sterchele ha fatto capire loro che per quella sera c'era poco da fare, ed infatti quello stato l'unico tiro in porta della Dinamo.
Con un Thern stratosferico ed un centrocampo che non faceva passare nessun pallone, il gol del raddoppio venuto di l a poco: Tommasi (sempre lui) guadagna un calcio d'angolo sul quale Fonseca inventa una parabola d'altri tempi e insacca sul secondo palo direttamente dalla bandierina.
Anche Totti vuole essere della partita e dopo svariati calcioni presi un p qua e un p l, l'arbitro decreta un calcio di rigore per atterramento del giovane giocatore romanista che viene battuto dall'uruguaiano. Quel poco di dinamo che era rimasta in campo scompare totalmente quando, all'inizio del secondo tempo, resta in dieci per l'ennesimo fallo su Totti.