logosito STAGIONE 1996 - 1997



CAMPIONATO
logosito



PIACENZA - ROMA

XVIII GIORNATA
26 Gennaio 1997 ORE 20.30



piacenzacalcio
PIACENZA
0 - 0

romacalcio
ROMA



Taibi 6,5, Lucci 5,5, Polonia 5,5, Delli Carri 5,5, Pari 5, Di Francesco 5,5, Valoti 5, Pin 5,5, Scienza 5 (63’ Moretti 6), Luiso 5 (76’ Tentoni Sv), Piovani 5

All.: Mutti
Arbitro: Bettin
Cervone Sv, Annoni 5,5 (90’ Pivotto Sv), Petruzzi 6, Aldair 6, Carboni 6, Statuto 5,5, Di Biagio 6,5, Thern 6, Tommasi 5,5 (85’ Moriero Sv), Balbo 5,5, Delvecchio 6

All.: Bianchi
A disposizione:
Marcon, Maccoppi, Corradi, Zerbini

A disposizione:
Berti, Tetradze, Bernardini, Totti



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Atalanta 4 - 1 Cagliari
Juventus 36
Inter 1 - 1 Udinese
Sampdoria 32
Juventus 3 - 1 Reggiana
Vicenza 30
Lazio 1 - 2 Bologna
Inter 29
Napoli 2 - 1 Parma
Bologna 28
Sampdoria 5 - 2 Perugia
Atalanta 27
Piacenza 0 - 0 Roma
Napoli 27
Vicenza 3 - 2 Fiorentina
Parma 27
Verona 3 - 1 Milan
Fiorentina 26




Milan 25




Roma 24




Lazio 23




Udinese 23




Piacenza 20




Perugia 18




Cagliari 15




Verona 14




Reggiana 10



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
ROMA, UN PUNTO IMPORTANTE. La squadra di Bianchi gioca male a Piacenza, ma mostra di avere grinta e voglia di ottenere un risultato positivo per evitare una crisi tecnica. Balbo e Delvecchio troppo isolati, Di Biagio sfiora la vittoria nel finale.
Oggi intanto arriva Candela con il presidente del Guincamp per il sì definitivo.

VII pagina:
A Piacenza, nello stadio intitolato a Garilli, una partita ricca soprattutto di non gioco.
ROMA, UN INNO ALLA NOIA. Balbo-Delvecchio mai pericolosi, nessuno rischia e ci si accontenta.

VIII pagina:
Ha seguito la squadra in tv, ammette che non è stata una bella partita, ma è fiducioso.
SENSI: L'ORA DELLA SVOLTA. “Adesso con Candela e Tetradze possiamo aprire un ciclo positivo”.

IX pagina:
Con i rinforzi messi a disposizione da Sensi, il tecnico cercherà di migliorare il gioco.
E ADESSO BIANCHI CAMBIERÀ. Con Candela e Tetradze la Roma avrà una linea difensiva nuova.




La Partita

Io non so più cosa dire.
I giornalisti, contenti loro, ormai sembrano lodare questa squadra che non riesce a creare più occasioni da gol fuori casa, come se fosse una delle più forti del mondo.
Anche nella tristezza generale dove tutti i presenti allo stadio e tutti quelli seduti comodamente in poltrona a seguire la partita (ma sicuramente annoiati dal non gioco), i giornalisti sono riusciti a trovare una Roma con carattere e sono riusciti a dire che quello "trovato" a Piacenza sia un punto importante.
Certo, importante se stessimo parlando del Verona, della Reggiana, ma qui stiamo parlando della Roma, ce ne rendiamo conto?
E il carattere qual è? Quello espresso dai giocatori in campo con un'apatia nel costruire gioco mai vista, addirittura peggiore di quella vista a Parma?
Oppure è quello di Statuto che rivolgendosi ai tifosi giallorossi (giunti anche a Piacenza per seguire la loro squadra) che chiedevano un tiro in porta li ha mandati a quel paese?
Dicono che il calcio cambia continuamente: beh, se questo è il calcio...


c='" + gaJsHost + "google-analytics.com/ga.js' type='text/javascript'%3E%3C/script%3E"));