logosito STAGIONE 1995 - 1996



COPPA ITALIA
logosito



BOLOGNA - ROMA

SEDICESIMI DI FINALE
-PARTITA UNICA-
30 Agosto 1995



Bologna calcio
BOLOGNA
1 - 0

Il servizio
roma
ROMA




Antonioli 6, Paramatti 6,5, Pergolizzi 6,5, Bergamo 6,5, De Marchi 6,5, Torrisi 6,5, Nervo 6,5 (81' Savi Sv), Bosi 6 (59' Tarozzi 6), Bresciani 6,5 (62' Olivares 6), Scapolo 7, Morello 8

All.: Ulivieri
53' Morello

Arbitro: Nicchi

Sterchele 5,5, Cherubini 5,5, Aldair 6, Di Biagio 6, Petruzzi 5,5, Lanna 6, Statuto 5,5, Thern 5 (55' Cappioli Sv), Balbo 6,5, Giannini 5,5 (55' Totti Sv), Branca 5

All.: Mazzone



IL TABELLONE















SEDICESIMI DI FINALE OTTAVI DI FINALE QUARTI DI FINALE SEMIFINALE FINALE
















UNICA












Avellino
1












Juventus
4

UNICA











Atalanta










Atalanta
2 (4 dcr)
Juventus










Cremonese
2 (2 dcr)




A.
R.











 







Perugia
0



 







Sampdoria
1













Cagliari










Lucchese
3 dts
Sampdoria










Cagliari
4 dts







A.
R.











 




Reggiana
2












Bari
0













Bologna










Bologna
1
Reggiana










Roma
0


























Forlì
1 (4 dcr)



 







Piacenza
1 (3 dcr)













Forlì










Pescara
1
Milan










Milan
4










A.
R.











 

Chievo
1 (3 dcr)












Lazio
1 (4 dcr)













Udinese










Udinese
3
Lazio










Genoa
0

















 







Venezia
0



 







Inter
1













Fiorenzuola










Fiorenzuola
2
Inter










Torino
1


























Ascoli
1






 




Fiorentina
2













Lecce










Lecce
1
Fiorentina










Napoli
0

















 







Vicenza
4



 







Padova
2













Palermo










Palermo
3
Vicenza










Padova
0















"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
La Roma eliminata con altre 6 squadre di serie A.
MAZZONE AFFONDA.Ma Sensi accua i giocatori: Colpa loro.

III pagina:
MORELLO METTE KO MAZZONE. Un gol dell'attaccante ad inizio ripresa dà la prima amarezza stagionale ai giallorossi.
Splendida prova dei rossoblu che hanno sfiorato il raddoppio (rete annullata).

IV pagina:
MAZZONE: MA IO LO SAPEVO. L'allenatore riconosce i meriti del Bologna ("In questo momento è più forte") e ricorda i suoi timori. "Un obiettivo è saltato, la vita continua".
Giorgio Sterchele
Un esordio non proprio brillante per Giorgio Sterchele con la maglia giallorossa



La Partita

Secondo Mazzone la vita continua. Credo che invece bisogna fermarci e riflettere un attimo.
Come, dopo solo due partite? Già, dopo solo due gare disputate.
La Roma, intendiamoci "LA ROMA", che dal ritiro di Lavarone molti giornalisti mettono tra le pretendenti allo scudetto, alcuni giocatori sono certi che in questa stagione si possa vincere qualcosa di importante, nel secondo turno di Coppa Italia (primo per lei) capita contro un bologna e già Mazzone comincia a preoccuparsi ritenendola una squadra molto pericolosa...
Aho! Con tutto il rispetto, ma è una formazione di serie B, tra l'altro promossa quest'anno dalla serie C1.
È vero, è una candidata per la nuova promozione in serie A, ma se ora si trova dove si trova un motivo ci sarà pure ed è anche inutile attaccarci al fatto che quest'anno la formula della coppa è cambiata giocando una sola partita in casa della più debole, perchè se uno vuole vincere, deve vincere sempre.
I giocatori in campo sono esistiti solo 10 minuti, poi il Bologna è salito in cattedra mettendo a ferro e fuoco la difesa giallorossa, facendola capitolare all'8' del secondo tempo con un colpo di testa (ancora...) di Morello complice anche Sterchele che si fa sfuggire il pallone dalle mani.
A questo punto Mazzone fa entrare Totti al posto di Giannini ed un inutile Cappioli al posto di uno spento Thern (pensate, dopo l'italianizzazione di Balbo doveva essere l'uomo in più).
Cosa sia successo al giocatore di Ostia, invece, ancora non si sa, non riesce a fare una buona giocata, un passaggio, si estranea dal gioco, anche il numero della maglia non è con lui (il 17).
In ogni caso la sostanza del gioco non cambia, anzi bisogna ringraziare gli attaccanti rossoblu che peccano di mira se la Roma abbandona la coppa Italia con un solo gol sulle spalle ad opera del Bologna, del BOLOGNA (serie B)...