logosito STAGIONE 1994 - 1995



CAMPIONATO
logosito



ROMA - NAPOLI

IX GIORNATA
06 Novembre 1994



romacalcio
ROMA
1 - 1

napolicalcio
NAPOLI



Cervone 6,5, Benedetti 5,5 (56' Lanna 6,5), Aldair 6, Piacentini 5,5, Petruzzi 6,5, Carboni 5,5, Moriero 7, Thern 7, Totti 5,5 (56' Muzzi 6), Cappioli 6, Fonseca 5,5

All.: Mazzone
38' Boghossian
70' Moriero

Arbitro: Bazzoli
Taglialatela 6,5, Luzardi 6,5 (56' Cannavaro 6,5), Grossi 5,5, Rincon 5,5, Pari 5,5, Cruz 6,5, Bordin 6,5, Boghossian 6,5, Agostini 6, Carbone 6 (86' Lerda Sv), Pecchia 7

All.: Boskov
A disposizione:
Lorieri, Colonnese, Maini

A disposizione:
Di Fusco, Matrecano, Altomare



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Cremonese 2 - 0 Sampdoria
Parma 20
Fiorentina 2 - 0 Bari
Fiorentina 18
Foggia 2 - 0 Cagliari
Lazio 18
Genoa 2 - 1 Inter
Juventus* 17
Milan 1 - 1 Parma
Foggia 16
Padova 2 - 0 Brescia
Roma 16
Reggiana 0 - 0 Lazio
Bari 13
Roma 1 - 1 Napoli
Cagliari 12
Torino N.d.i.c. Juventus
Inter 12




Milan 12




Sampdoria 12




Genoa 11




Napoli 10




Torino* 10




Cremonese 9




Padova 8




Brescia 2




Reggiana 2










* Una partita in meno



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
BOSKOV, COME SEI INDIGESTO PER MAZZONE. Continua la serie d'oro del Napoli nuovo corso. All'Olimpico va in vantaggio con Boghossian e mette paura alla Roma (salvata da Moriero).

VI pagina:
BOSKOV FA TREMARE MAZZONE. Il Napoli in vantaggio con Boghossian, la Roma (senza Balbo) agguanta il pari con Moriero. Due traverse giallorosse.

VII pagina:
MORIERO: GOL-LIBERAZIONE. "Ero finito sotto processo. Con questa rete spero di sbloccarmi. Balbo? C'è mancato, ma Fonseca è stato solo sfortunato".
Moriero
Moriero, autore del gol del pareggio

articolo



La Partita

Un altro pareggio casalingo dopo un'altra rincorsa.
Pareggio questo, però, che lascia l'amaro in bocca perchè i giallorossi hanno sbagliato molte palle gol anche se c'è da dire che il Napoli targato Boskov ha messo in seria difficoltà questa Roma che pian piano sta recuperando i pezzi persi per strada.
Già, perchp oggi sono tornati Muzzi e Lanna, quest'ultimo dimostrando subito di essere pronto.
Il Napoli va a segno su uno schema preparato in allenamento anche se i difensori giallorossi rimangono un pò a guardare. Carbone batte morbido il calcio d'angolo su Agostini che gli sta venendo incontro, alza il pallone e rovescia (male), ma al limite dell'area è appostato Boghossian che infila un coperto Cervone.
La Roma cerca subito di reagire, ma non riesce a concludere perchè manca sempre l'ultimo passaggio e, ricordiamolo, manca anche Balbo.
Nel secondo tempo Thern (anche lui al rientro), dopo un primo tempo in ombra, sale in cattedra ed ecco che Fonseca colpisce l'incrocio dei pali anche se a porta spalancata, Taglialatela deve compiere alcuni miracoli sulle bombe dei giallorossi, Moriero dopo essersi liberato alla grande in area con un pallonetto colpisce la traversa.
Ma al 24' Moriero, su lancio di Fonseca, assesta di testa il gol-pareggio a conclusione di una buona partita.
La Roma cerca ancora il gol della vittoria, ma manca di lucidità.

Il Protagonista

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

A Napoli lo hanno sempre chiamato Gaetano.
Quel nome, Jonas, fatalmente storpiato negli accenti, mal si sposava con un comportamento che ai tifosi partenopei sembrava assolutamente familiare.
Perchè basta sentirlo parlare, di svedese in Thern c'è ben poco (capigliatura a parte).
Il "ragioniere" del centrocampo giallorosso, lontano dall'attività dalla seconda gara di coppa Italia col Fiorenzuola, ha fatto la sua rentrèe proprio contro i suoi vecchi amici e, a giudicare dal comportamento in campo, santificato dai voti in pagella, mai un rientro è stato più importante per la Roma. Imbrigliato nel primo tempo, nella morsa del pressing del Napoli, "Gaetano" è salito al proscenio, dettando i ritmi della gara nella ripresa. Tempestivo nelle chiusure, lucido negli appoggi, veloce nelle rincorse, Thern ha ribadito di essere il vero regista di questa squadra.