logosito STAGIONE 1994 - 1995



CAMPIONATO
logosito



ROMA - FIORENTINA

XXX GIORNATA
07 Maggio 1995



romacalcio
ROMA
2 - 0

fiorentinacalcio
FIORENTINA



Cervone 7, Aldair 7,5, Lanna 6,5, Statuto 7, Petruzzi 6,5, Carboni 6,5, Moriero 7 (87' Cappioli Sv), Thern 6,5, Balbo 7, Giannini 7 (76' Annoni Sv), Totti 7,5

All.: Mazzone
15' Balbo
81' Totti

Arbitro: Rodomonti
Toldo 6, Pioli 6 (65' Sottil 6), Luppi 5, Amerini 6, Marcio Santos 5, Malusci 6, Tedesco 5, Di Mauro 6 (72' Flachi Sv), Batistuta 5, Rui Costa 6, Baiano 6

All.: Ranieri
A disposizione:
Lorieri, Colonnese, Benedetti

A disposizione:
Scalabrelli, Gola, Campolo



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Bari 3 - 1 Torino
Juventus 64
Cagliari 2 - 0 Padova
Parma 57
Cremonese 2 - 1 Reggiana
Milan 54
Juventus 0 - 3 Lazio
Roma 52
Milan 3 - 0 Foggia
Lazio 51
Napoli 1 - 3 Inter
Inter 48
Parma 0 - 0 Genoa
Fiorentina 46
Roma 2 - 0 Fiorentina
Cagliari 44
Sampdoria 2 - 1 Brescia
Sampdoria 43




Torino 41




Bari 40




Napoli 39




Padova 36




Cremonese 34




Genoa 33




Foggia 30




Reggiana 14




Brescia 12



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
L'URLO DI BALBO. 

VI pagina:
Battuti i viola, giallorossi ad un passo dall'obiettivo Uefa.
ROMA, PROFUMO D'EUROPA. Un gol per tempo, autori Balbo e Totti (gran prova del ragazzino) e altre occasioi mancate. Ma la Fiorentina ha sbagliato un rigore (parata di Cervone su Batistuta) e colpito una traversa con Baiano.

VII pagina:
L'attaccante festeggia da protagonista un traguardo prestigioso.
BALBO, CENTO DI QUESTI GOL. "Sono orgoglioso, in pochi ci riescono. Non è facile segnare a questi ritmi in Italia. Ma ora c'è la delicatissima questione della nazionalità, non credo sia indispensabile rinunciare alla Nazionale. La vittoria? Mi dispiace per Batistuta, ma è meritatissima".

VIII pagina:
MAZZONE: AVANTI COSÌ! "Meno male che abbiamo battuto i viola! Tutte le altre in lotta per l'Europa hanno vinto, il discorso non è chiuso. La squadra c'è, anche dal punto di vista psicologico. Bravissimi Statuto e Moriero. Fonseca? Non sta bene, ma lui avrebbe giocato..."
articolo



La Partita

Il centesimo gol di Balbo avvicina sempre più la Roma all'Europa.
Gran gol di Balbo, gran gol di Totti, grande Cervone, grande Aldair, grande Giannini.
Insomma, grande Roma capace di passare subito in vantaggio con Balbo su tocco di tacco di Totti, di resistere alla risposta della Fiorentina che sfiora il pareggio prima con un doppio salvataggio sulla linea di porta di Aldair, poi fallendo un dubbio rigore con Batistuta che viene ipnotizzato da Cervone.
Nel secondo tempo Totti raddoppia concludendo la partita e concludendo alla grande la sua prestazione.
L'argentino (ormai sempre più italiano) con questo gol realizza la quota di 100 gol in Italia (serie A, serie B e Coppa Italia): un bottino molto considerevole.

Il Protagonista

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

Più che tessere le lodi di un calciatore questa volta rivolgiamo un appello al suo datore di lavoro, al presidente Franco Sensi al quale ricordiamo, ma non ce n'è bisogno, perchè anche per il dirigente contano i fatti, che la Roma del domani, la squadra che si appresta con giustificate ambizioni a recitare un importante ruolo da protagonista nel panorama nazionale ed internazionale, non può fare a meno di Aldair, campione del mondo non a caso.
Il brasiliano, il cui contratto scadrà a giugno '97, ha recentemente manifestato il desiderio di tornarsene nel suo Paese, perchè enormi sono state le pressioni politiche, tendenti a riportare nei club brasiliani tutti quei calciatori che hanno battuto l'Italia a Pasadena.
Per la verità la Roma ha spesso dichiarato che non intende privarsi del suo difensore e non soltanto perchè il rapporto di lavoro scadrà tra due anni, però se Aldair portasse avanti il suo discorso e chiedesse a Sensi di "liberarlo", diventerebbe difficile trattenerlo e automaticamente rispettare il contratto.
Quello visto contro la Fiorentina, correre e saltare su tutti i palloni, è un fior di campione. Non c'era bisogno di questa ennesima prestazione, ma se davvero la Roma non vuole rinunciare a tale atleta, faccia in modo che gli passino la malinconia e quei "cattivi" pensieri.