logosito STAGIONE 1994 - 1995



CAMPIONATO
logosito



PADOVA - ROMA

XXIX GIORNATA
30 Aprile 1995



padovacalcio
PADOVA
0 - 0

Il servizio
romacalcio
ROMA



Bonaiuti Sv, Balleri 6,5, Gabrieli 6,5, Franceschetti 6, Cuicchi 6,5, Lalas 6, Kreek 6, Nunziata 6, Galderisi 5,5 (89' Perrone Sv), Longhi 6, Maniero 6 (52' Vlaovic 5)

All.: Sandreani
Arbitro: Bazzoli
Cervone Sv, Annoni 6, Lanna 6, Aldair 6, Petruzzi 6, Carboni 6, Piacentini 6, Statuto 7, Balbo 6, Cappioli 5,5, Totti 5 (61' Fonseca 5)

All.: Mazzone
A disposizione:
Dal Bianco, Rosa, Coppola

A disposizione:
Lorieri, Benedetti, Colonnese, Maini



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Brescia 1 - 2 Parma
Juventus 64
Fiorentina 1 - 4 Juventus
Parma 56
Foggia 2 - 2 Bari
Milan 51
Genoa 2 - 1 Sampdoria
Roma 49
Inter 0 - 0 Cremonese
Lazio 48
Lazio 0 - 0 Cagliari
Inter 45
Padova 0 - 0 Roma
Fiorentina 44
Parma 0 - 4 Milan
Cagliari 43
Torino 1 - 1 Napoli
Torino 41




Sampdoria 40




Napoli 39




Bari 37




Padova 36




Genoa 32




Cremonese 31




Foggia 30




Reggiana 14




Brescia 12



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
ALLARME FONSECA. È rientrato ma sta male: "Serve tempo per guaririe".

X pagina:
PRIMO MAGGIO ANTICIPATO. Portieri mai impegnati, qualche tiraccio di Balbo e Maniero: un pari che sta bene a tutti. Si rivede Fonseca, assente da un mese, ma in condizioni approssimative. Totti spento. Un fallo di Cervone su Maniero (fuori area) è perdonato dall'arbitro.

XI pagina:
L'uruguaiano (in campo per 31') lancia un grido di dolore.
FONSECA: MA IO STO MALE. "La Roma aveva bisogno di me, però il ginocchio non è ok".
"Quando calcio provo dolore, e la cosa mi condiziona mentalmente. Ci vorrà ancora tempo per tornare in forma". Polemico con Signori.
articolo



La Partita

Uno 0-0 che si poteva già immaginare alla vigilia cisto che la Roma veniva dalla sconfitta del derby che però non ha causato tanti problemi e che il Padova era in cerca di punti salvezza.
Quindi un punto a testa che lascia la Roma al quarto posto e che tiene a galla il Padova nella corsa salvezza.
Una partita anonima che non regala alcuna emozione, solo forse un'uscita rocambolesca di Cervone fuori area su un'incursione di Maniero che salta il portiere ma Annoni riesce a recuperare e a sventare il gol.
Fonseca è tornato, ma si è giocato in 21 perchè l'uruguaiano è come se non fosse sceso in campo.

Il Protagonista

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

Sotto gli occhi di Arrigo Sacchi, reduce dall'autodromo di Imola dopo aver fatto visita a casa-Ferrari.
Il viaggio a Padova del CT aveva un unico scopo: osservare più da vicino Statuto, sul punto di essere convocato in occasione della recente gara di Vilnius, ma ancora presente sul taccuino del selezionatore azzurro.
Bene, se la presenza di Sacchi è valsa a qualcosa (il giallorosso comunque non sapeva di essere osservato speciale), c'è da dire che Statuto ha onorato nel migliore dei modi tanta attenzione.
Lo sbilenco centrocampo della Roma, che mancava contemporaneamente di Giannini, Thern e Moriero e che non ha potuto avere le necessarie garanzie da Cappioli, s'è retto ed ha retto l'urto contro i veneti grazie all'enorme dinamismo di Statuto. Che ha corso per tutti, che ha spesso fermato l'incidere degli aversari e che in un paio di circostanze ha persino costruito manovre ed assist per i compagni in prima linea.
Indubbiamente la gara di Padova non è stata ad alto livello spettacolare, ma pure se la Roma non avesse potuto usufruire dell'accort e abile lavoro del ragazzo del Tiburtino, il centrocampo giallorosso, prima o poi, sarebbe crollato di fronte al martellante ed ossessivo pressing di Nunziata, Galderisi e Longo.
Con grande respiro della retroguardia che continua ad essere la meno perforata del campionato.