logosito STAGIONE 1994 - 1995



CAMPIONATO
logosito



ROMA - TORINO

XXIII GIORNATA
12 Marzo 1995



romacalcio
ROMA
1 - 1

torino 90-05
TORINO



Cervone Sv, Annoni 5 (63' Lanna 6), Aldair 5,5, Statuto 6,5, Petruzzi 7, Carboni 6, Cappioli 6, Piacentini 6, Balbo 5, Giannini 6, Fonseca 6,5

All.: Mazzone
8' Rizzitelli
40' Fonseca

Arbitro: Amendolia
Pastine 6,5, Pessotto 6, Lorenzini 6,5, Falcone 6, Torrisi 5, Angloma 6, Rizzitelli 6,5, Bernardini 6 (80' Sinigaglia Sv), Osio 5 (57' Mercuri 6), Pelè 6,5, Cristallini 6

All.: Sonetti
A disposizione:
Lorieri, Benedetti, Colonnese, Maini

A disposizione:
Simoni, Longo, Marcao



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Bari 0 - 1 Inter
Juventus 52
Cremonese 2 - 0 Cagliari
Parma 48
Fiorentina 1 - 1 Reggiana
Milan 39
Genoa 1 - 0 Brescia
Roma 38
Juventus 2 - 0 Foggia
Lazio 37
Milan 1 - 0 Padova
Cagliari 35
Napoli 3 - 2 Lazio
Sampdoria 35
Parma 3 - 2 Sampdoria
Fiorentina 33
Roma 1 - 1 Torino
Inter 32




Napoli 30




Torino 30




Bari 29




Genoa 27




Padova 26




Cremonese 25




Foggia 25




Reggiana 13




Brescia 12



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
FONSECA, GOL AL VENTO. Rizzitelli colpisce la sua Roma. Giallorossi costretti al pari e superati dal Milan.

VIII pagina:
FONSECA-BALBO, GLI SPRECONI. Undici occasioni da gol della Roma (contro due del Toro), ma finisce 1-1: rete di Rizzitelli, magìa di Fonseca. Oltre agli errori del tandem d'attacco, clamorosa occasione fallita da Statuto sotto gli occhi di Sacchi.

IX pagina:
Giannini è a quota 288 presenze in giallorosso.
"DUE PUNTI BUTTATI". "Poteva essere l'occasione giusta per la zona Uefa, invece... Non sfruttate le possibilità sotto rete".
"Il Toro ha giocato chiuso, ora dovremo vincere a Cagliari. Spero che si torni a segnare su azione".

X pagina:
Rizzitelli, un ex "pentito".
"CARA ROMA, MI DISPIACE". "Neanche il tempo per gli applausi, purtroppo ho fatto gol. Proprio sotto la mia curva..."
articolo

il gol di Fonseca
Fonseca calcia la punizione: è il gol del pareggio



La Partita

Tutti si aspettavano il riscatto giallorosso dopo la pesante sconfitta di Marassi, e invece i tifosi della Roma hanno sofferto per più di mezz'ora aspettando il pareggio di Fonseca.
Ma facciamo un salto indietro.
Prima dell'inizio dell'incontro c'è stato un De Amicisiano saluto fra la Curva Sud e Ruggiero Rizzitelli, attaccante per 6 anni con la maglia giallorossa.
Neanche affievolitisi questi applausi che lo stesso Rizzitelli porta in vantaggio il Torino con un colpo di testa proprio sotto la Curva Sud, ma come aveva promesso non ha esultato.
Si capisce subito che per la Roma non è giornata: prima, dopo appena due minuti, viene annullato un gol a a Balbo per Fuorigioco di Fonseca, poi i giallorossi sbagliano gol a ripetizione, la più clamorosa proprio con Fonseca che, dopo uno scambio Balbo-Cappioli con conseguente cross di quest'ultimo, si trova davanti a Pastine da battere ma colpisce il pallone con una mezza girata al volo troppo sopra e la palla batte in terra e si alza sopra la traversa.
Ma al 40' tira fuori dal suo cilindro una punizione a girare sotto l'incrocio dei pali. Fonseca si carica e alla fine del primo tempo si inventa uno slalom fra tre avversari sulla fascia destra, mette a sedere un altro avversario, ma Statuto clamorosamente riesce a sbagliare.
Il secondo tempo vede ancora gli attaccanti della Roma protagonisti, ma in senso negativo, perchè soprattutto Balbo ha l'opportunità in almeno tre occasioni di portare la Roma in vantaggio, ma sbagliando clamorosamente.
Certo è che contro questo Torino imbottito di giovani, basti pensare a Mercuri, un ragazzo del '78, bisognava solamente vincere e la Roma non ci è riuscita.

Il Protagonista

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

In campo dopo una discreta inattività, Daniel Fonseca non ha giocato una grande partita, tant'è vvero che lo stesso presidente Sensi ha avuto qualcosa da ridire e molto più da chiedergli, eppure la palma del settimanale protagonista gli spetta di diritto e non solo perchè con quel tocco vellutato e a fil di palo ha raddrizzato la situazione, dopo il gol di Rizzitelli, ma perchè, poveraccio, ne aveva passate talmente tante negli ultimi tempi da far stramazzare a terra persino un elefante.
Furti a ripetizione negli appartamente che a abitato in questi pochi mesi con la moglie Sandra, le polemiche scaturite sulla "voce" che lo voleva a colloquio con Berlusconi, il grave infortunio, la squalifica dopo l'espulsione di Genova e, più di tutto, il digiuno da quello storico derby di fine novembre. Beh, soltanto uno con il suo carattere avrebbe potuto reagire a tante avversità.
Ora Fonseca sta meglio, il pallone infilato alle spalle di Pastine servirà, se non altro, a ridargli fiducia e nel rush finale, vedrete, l'uruguaiano sarà il migliore acquisto di questa Roma che punta deciso verso l'Europa.