logosito STAGIONE 1993 - 1994



CAMPIONATO
logosito



SAMPDORIA - ROMA

VIII GIORNATA
17 Ottobre 1993



sampdoriacalcio
SAMPDORIA
0 - 1

romacalcio
ROMA



Pagliuca 6, Mannini 6, Rossi M. 5 (51' Bertarelli 6), Gullit 6,5, Vierchowod 6, Sacchetti 6, Lombardo 6, Jugovic 6 (71' Evani Sv), Platt 6, Mancini 5, Salsano 5,5

All.: Eriksson
44' Balbo

Arbitro: Collina
Lorieri 6,5, Garzja 6,5, Festa 7, Mihajlovic 6,5, Lanna 6,5, Carboni 5,5, Haessler 6, Piacentini 6, Balbo 6,5 (Scarchilli Sv), Giannini 7, Berretta 7

All.: Mazzone
A disposizione:
Nuciari, Dall'Igna, Serena

A disposizione:
Pazzagli, Comi, Grossi, Rizzitelli



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Cagliari 1 - 2 Napoli
Milan 13
Cremonese 0 - 0 Parma
Juventus 12
Foggia 1 - 1 Milan
Parma 12
Inter 0 - 0 Torino
Sampdoria 11
Juventus 2 - 1 Atalanta
Inter 10
Lazio 1 - 1 Piacenza
Torino 10
Lecce 0 - 0 Genoa
Napoli 9
Reggiana 1 - 1 Udinese
Cagliari 8
Sampdoria 0 - 1 Roma
Cremonese 8




Lazio 8




Foggia 7




Roma 7




Genoa 6




Udinese 6




Atalanta 5




Piacenza 5




Reggiana 5




Lecce 2



"Corriere dello Sport"


In prima pagina:
ROMA-LAZIO, CI SIAMO. Vincono insieme dopo 7 mesi. Balbo batte una Samp sotto choc.

VI pagina:
LA ROMA VINCE L'EMOZIONE. Nonostante il dolore, partita vera e Sampdoria grintosa. Decisivo Balbo-gol.

VII pagina:
FESTA: SONO UN PORTAFORTUNA. “La Roma ne aveva bisogno. Abbiamo battuto una delle più forti squadre".
"Gullit mi ha messo in difficoltà quando partiva da dietro".

GIANNINI: QUESTA È LA ROMA. “Finalmente abbiamo giocato come vuole Mazzone, soprattutto nel primo tempo. Visto che grinta?".
"Festa bravissimo, davvero una grande personalità. Sullo stesso piano Berretta, un campioncino".

Articolo di giornale
Articolo di Repubblica che parla della commemorazione di Mantovani

Striscione in onore di Mantovani
Striscione dei Fedayn per ricordare Mantovani, ex presidente blucerchiato

Tifosi giallorossi
I tifosi giallorossi assiepati nel settore ospiti



La Partita

Non si può parlare di una vera e propria vittoria scacciaguai perchè se è vero che la Roma ha fatto una grande partita, è anche vero che di fronte aveva una Sampdoria tutt'altro che ben messa in campo emotivamente per la scomparsa del suo più grande presidente: Paolo Mantovani.
Grande pubblico, sia giallorosso che blucerchiato; giallorosso perchè ha ricordato il grande assente a gran voce, blucerchiato perchè ha ricordato il grande presidente Viola scomparso qualche anno fa.
Grande emozione quindi sugli spalti e anche in campo, tanto che Lombardo nel minuto di silenzio, mentre tutti battevano le mani, ha pianto.
Come già detto, una partita falsata, anche se i doriani ce l'hanno messa proprio tutta per dedicare la vittoria al "papà".
Comunque il primo tempo della Roma è stato ottimo, tanto che alla fine di questo Balbo ha portato in vantaggio la squadra capitolina.
Ma chi è Festa, il nuovo giocatore della formazione giallorossa?
Festa è arrivato a Roma sabato 16 ottobre dall'Inter, però in prestito. Era stato richiesto esplicitamente da Mazzone che, visto l'andamento della difesa, l'aveva detto ai dirigenti che l'hanno comprato subito.
A novembre arriverà, quasi sicuramente, Cappioli a titolo definitivo sempre su richiesta di Mazzone.
Torniamo alla partita.
Dopo ripetuti attacchi della Roma, al 44' Mihajlovic esegue stupendamente una punizione dalla trequarti blucerchiata che Pagliuca riesce solamente a deviare sulla traversa: sulla respinta di quest'ultima, Balbo, in una specie di sforbiciata segna il primo gol in trasferta giallorosso.
Lorieri è stato impegnato alla grande solo su un tiro da lontano, ma come già detto, i blucerchiati non erano proprio con lo stato d'animo giusto.

Il Migliore

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

Prima volta in giallorosso, immediatamente al proscenio. Miglior debutto Gianluca Festa non poteva sperare. A Genova, il neoacquisto della Roma, ha dimostrato di avere grande personalità nel controllo di Gullit, ma soprattutto nel tamponare le varie azioni difensive. Per la società, insomma, un ottimo affare.