logosito STAGIONE 1992 - 1993



COPPA UEFA
logosito



BORUSSIA DORTMUND - ROMA

QUARTI DI FINALE
-RITORNO-
18 Marzo 1993



borussiacalcio
BORUSSIA DORTMUND
2 - 0

roma
ROMA



Klos 6, Reinhardt 7,5, Kutowski 6, Schulz 6,5, Zelic 6, Poschner 6,5 (90' Grauer Sv), Reuter 6, Zorc 6, Sippel 6, Rumenigge 6 (80' Karl Sv), Povlsen 6,5

All.: Hitzfeld
40' Schulz
47' Sippel

Arbitro: Krondl (CEC)
Cervone 6,5, Garzja 6, Aldair 5, Piacentini 6, Benedetti 6,5, Comi 6, Mihajlovic 5, Haessler 6,5, Muzzi 6 (46' Carnevale 6), Giannini 6, Rizzitelli 5

All.: Boskov
A disposizione:
De Beer, Schmidt, Mill, Grauer
Note:
Ammoniti: Mihajlovic, Piacentini, Schulz, Carnevale
A disposizione:
Zinetti, Tempestilli, Caputi, Salsano



IL TABELLONE















SEDICESIMI DI FINALE OTTAVI DI FINALE QUARTI DI FINALE SEMIFINALE FINALE
















A.
R.












1. FC Kaiserslautern
3
2












Sheffield Wednesday
1
2

A.
R.












Roma
3
2









Roma
3
3
Galatasaray
1
3









Grasshoppers
0
4




A.
R.












Roma
1
0






AJ Auxerre
5
2



Borussia Dortmund
0
2






FC Kobenhavn
0
0















Ajax
3
1









Frem
0
1
1. FC Kaiserslautern
1
2









Real Zaragoza
1
5







A.
R.












Borussia Dortmund





Borussia Dortmund
1
2






AJ Auxerre





Celtic Glasgow
0
1















Borussia Dortmund
4
0









Eintracht Frankfurt
0
0
Real Zaragoza
2
1









Galatasaray
0
1


















AJ Auxerre
4
0






Fenerbahce
1
1



Ajax
2
1






Sigma Olomouc
0
7















Dinamo Moskva
2
0









Heart of Midlothian
0
0
Sport Lisboa e Benfica
2
2









Royal Standard de Liege
1
1

























A.
R.
Napoli
0
0












Paris Saint Germain
2
0















Paris Saint Germain
0
1









Panathinaikos
0
0
RSC Anderlecht
0
1









Juventus
1
0


















Real Madrid
3
1






RSC Anderlecht
4
3



Paris Saint Germain
1
4






Dynamo Kyiv
2
0















Sigma Olomouc
1
0









Real Madrid
5
2
Juventus
2
5









Torpedo Moskva
2
3



























Sport Lisboa e Benfica
5
1






Juventus





Vac FC-Samsung
1
0






Paris Saint Germain








Royal Standard de Liege
2
1









Torino
1
0
AJ Auxerre
2
2









Dinamo Moskva
2
0


















Sport Lisboa e Benfica
2
0






Vitesse Arnhem
1
1



Juventus
1
3






KV Mechelen
0
0















Vitesse Arnhem
0
0









Vitoria
0
1
Real Madrid
1
1









Ajax
3
2















"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
POVERA ROMA. Eliminata dal Borussia (2-0). Un palo a testa: Benedetti e Povlsen.

II pagina:
ROMA, IL CUORE NON BASTA. Frastornata dalle vicende del presidente, la squadra giallorossa cade dopo dodici partite utili ed esce dalla scena europea.

III pagina:
BOSKOV: FUORI A TESTA ALTA. Il tecnico giallorosso elogia i ragazzi e si rammarica per l'occasione sprecata. Ero convinto di arrivare in finale.

Inserto Roma&Lazio:
Una vigilia sottotono, poi allo stadio un'atmosfera piena di malinconia.
CON LA ROMA NEL CUORE. A Dortmund in 3000: il popolo giallorosso ancora una volta ha dimostrato il suo attaccamento.
Ritaglio giornale Borussia-Roma

Torciata giallorossa
I tifosi della Roma accendono delle torce nel settore ospiti

Arrivano i poliziotti
Dopo poco arriva la polizia tedesca a far spegnere le torce



La Partita

La Roma, scesa in campo più per difendere il vantaggio dell'Olimpico che per fare un gol che avrebbe significato finale, è crollata.
Già dall'inizio si vedeva quale sarebbe stato il contenuto: Borussia in attacco e Roma chiusa in difesa; solo ogni tanto riusciva a superare la metà campo. Ci riesce per la prima volta con Piacentini che arriva al limite dell'area avversaria e spara una “bomba” che però esce di un palmo sopra la traversa.
La chiave dell'incontro si trovava sulla fascia destra giallorossa: Muzzi (che faceva il terzino) non riusciva a fermare uno scatenato Reinhardt, il quale riusciva a fare sempre dei cross molto pericolosi. Proprio da una sua incursione scturisce il gol dell'1-0.
Reinhardt riesce a sfuggire a Muzzi e ad andare fino quasi a fondo campo, ma al momento del cross viene fermato fallosamente da Piacentini. Vieni battuta la punizione e su una corta respinta dell'impappinata difesa romanista, Schulz spara un tiro che passa in mezzo ad un nugulo di gambe e coglie impreparato l'incolpevole (?) Cervone. Siamo al 40'.
Si passa al secondo tempo.
Tutti si aspettavano una ripresa della Roma, ma invece c'è il crollo: dopo appena 20 secondi Reinhardt (ancora lui!!) si tova in posizione-cross, lo effettua pescando Sippel senza marcatore (Garzja). Cervone, incolpevole (?) anche stavolta,deve prendere ancora una volta la palle dietro le sue spalle. È il 23'' del secondo tempo.
La Roma anche dopo questo episodio, non riesce a prendere in mano le redini del gioco. Si nota anche un'altra cosa: ogni volta che Cervone deve rinviare la palla a centrocampo, c'è sempre un tedesco che anticipa un Giannini o un Haessler che sia.
La Roma subisce ancora il Borussia che vorrebbe chiudere il risultato e solo nell'ultimo quarto d'ora si fa notare Carnevale (subentrato a Muzzi all'inizio del secondo tempo) e con lui si sveglia la Roma.
Haessler si guadagna una punizione dal fondo: lui stesso si incarica di battere la punizione e va a pescare la testa di Benedetti ma il pallone, e con lui le speranze romaniste, si spengono sul palo. Precedentemente aveva sfiorato il gol anche Carnevale con una rovesciata alta sulla traversa e Rizzitelli che, preso forse da troppa presunzione, si mette a palleggiare davanti al portiere anziché tirare al volo. C'è ancora un pò di tempo per vedere un contropiede giallonero sventato in uscita fuori area da Cervone e un palo (ancora giallonero) nella stessa azione. Ma se avessero segnato, che cosa sarebbe cambiato? 2 o 3 la Roma sarebbe uscita lo stesso.
Subito dopo il fischio finale Haessler si butta a terra e colpisce a pugni chiusi il terreno. Perchè lui, uno dei pochi tedeschi che ha avuto fortuna in Italia ha fatto questo? Perchè proprio lui che ha preso per mano la Roma nel secondo tempo, ha fatto questo? Forse perchè questa Roma è stata così sfortunata? Era destino?

L'Opinione

Ora, dopo la partita, è facile fare commenti e critiche, ma io fin da quando ho sentito le formazioni ho capito che Boskov aveva sbagliato. La Roma doveva andare a Dortmund per colpire in contropiede, con degli attaccanti veloci. Così non è stato: la Roma si è presentata a Dortmund convinta di imporre il proprio gioco. Boskov ha sbagliato mettendo in campo Sinisa Mihajlovic, uomo dotato (fino ad ora) solo di un potente sinistro, lasciando in tribuna un contropiedista nato: Claudio Paul Caniggia.
Caniggia si poteva schierare in attacco a fianco del velocissimo Muzzi, giocando più in velocità.
Poi all'inizio del secondo tempo ha fatto un altro grosso errore: ha messo Carnevale al posto dello stesso Muzzi. Questo cambio poteva essere fatto, però doveva essere fatto ai danni di uno spento Rizzitelli, dando così sia velocità che qualità.

Il Migliore

Nonostante tutto, il migliore è stato Piacentini non solo per il gioco, ma anche per la grinta che ogni giallorosso dovrebbe avere.