logosito STAGIONE 1992 - 1993



CAMPIONATO
logosito



ROMA - UDINESE

XXXIV GIORNATA
6 Giugno 1993



roma
ROMA
1 - 1

udinese 85-93
UDINESE



Fimiani 6,5, Garzja 6, Petruzzi 6, Bonacina 6, Benedetti 5, Aldair 6 (67' Comi Sv), Mihajlovic 5,5, Haessler 5, Muzzi 6 (68' Carnevale 5), Salsano 5, Rizzitelli 5

All.: Boskov
48' Haessler (rig.)
80' Desideri

Arbitro: Collina
Espulsi: 87' Bonacina e Marronaro per reciproche scorrettezze
Di Sarno 6, Pellegrini 6, Orlando 6 (77' Marronaro Sv), Sensini 6, Calori 6, Desideri 6,5, Kozminski 6, Rossitto 6, Balbo 6, Dell'Anno 6 (45' Mattei 6), Branca 6

All.: Bigon
A disposizione:
Zinetti, Bernardini, Piacentini

A disposizione:
Di Leo, Compagnon, Mandorlini



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Ancona 5 - 3 Pescara scudetto
Milan campione d'Italia 1992/1993

Fiorentina sedicesima per classifica avulsa

Brescia quindicesimo dopo spareggio con l'Udinese:
a Bologna UDINESE-BRESCIA 3-1

Brescia, Fiorentina, Ancona e Pescara retrocesse in serie B
Milan 48
Brescia 2 - 0 Lazio Inter 44
Cagliari 1 - 1 Milan Parma 38
Fiorentina 2 - 2 Udinese Juventus 37
Genoa 1 - 1 Parma Lazio 36
Inter 1 - 1 Foggia Sampdoria 35
Juventus 1 - 1 Sampdoria Atalanta 34
Napoli 1 - 1 Torino Cagliari 34
Roma 2 - 2 Atalanta Torino 34



Foggia 31



Napoli 31



Roma 31



Genoa 28



Udinese 27



Brescia 27



Fiorentina 27



Ancona 19




Pescara 15



"Corriere dello Sport"

In prima pagina:
“Premio bontà” contro l'Udinese.
ROMA, MA ORA C'È LA COPPA! Dopo le distrazioni di ieri, i tifosi si aspettano una squadra ben diversa sabato a Torino. Boskov: “Allenamenti in notturna”.

VI pagina:
ROMA, I DESIDERI SONO COMUNI. E a Carnevale (un altro ex) il premio bontà. L'Udinese agguanta il diritto allo spareggio-salvezza col Brescia. Il rigore di Haessler, poi è vacanza.

VII pagina:
SENSI: AVREI VOLUTO VINCERE. “Gara negativa, un successo non avrebbe dato adito a tante chiacchiere. Obiettivo Mancini? No, molto di più”.
Striscioni in Sud
Uno striscione in Curva Sud ricorda l'anniversario della scomparsa di Antonio De Falchi, tifoso giallorosso morto negli scontri del 1989 in occasione di Milan-Roma



La Partita

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

Roma-Udinese: la gara della bontà, come spesso è accaduto e accadrà ancora a chiusura di stagione. Del resto nessuno osava pretendere dai giallorossi un impegno diverso, la concentrazione che, magari, altre squadre (leggi Brescia e Fiorentina) speravano ci fosse. Così l'incontro d'addio al campionato, l'ultima prova d'esame prima degli scontri con il Torino, s'è chiuso in parità, con qualche naso arricciato (Franco Sensi, uno dei nuovi padroni, ad esempio, avrebbe voluto la vittoria), ma col pubblico, sopratutto quello della Curva Sud “gemellato” per una volta con i tifosi friulano e non con quelli viola a cui, invece, sono andati insulti ed improperi.
Se sia stato giusto non possiamo dirlo noi, certo è che in una domenica che segnava il destino della formazione di Cecchi Gori, i romanisti, generosamente, hanno preferito schierarsi col più debole, l'Udinese appunto.
Per tutto il primo tempo la Roma, in verità, ha manovrato con grande capacità offensiva, mai facendo correre seri rischi a Fimiani verso il quale gli attacchi friulani non sono mai stati prodotti con efficacia, anche perché con un punto Desideri e compagni, male che fosse andata, avrebbero guadagnato lo spareggio. Così è stato perché al gol di Haessler dal dischetto, e dopo che Carnevale e Rizzitelli avevano fallito due occasioni limpidissime, puntuale è arrivata la stoccata dall'ex romanista.

Il Migliore

Patrizio Fimiani completa nel migliore dei modi la prova per la finale di Coppa Italia. Come a genova con la Sampdoria, anche all'Olimpico risulta il migliore in campo ed ora non ci resta che attendere la conferma nella doppia sfida col Torino.