logosito STAGIONE 1992 - 1993



CAMPIONATO
logosito


ROMA - NAPOLI

XXIV GIORNATA
21 Marzo 1993

roma
ROMA
1 - 1

napolicalcio
NAPOLI



Zinetti 6, Garzja 6, Mihajlovic 5,5 (82' Muzzi Sv), Piacentini 6,5, Benedetti 5,5, Comi 6, Bonacina 6,5, Haessler 7, Caniggia 5,5, Giannini 6, Rizzitelli 5 (46' Carnevale 6,5)

All.: Boskov
58' Haessler
72' Fonseca (rig.)

Arbitro: Nicchi
Galli6,5, Ferrara 6,5, Francini 6, Crippa 6, Corradini 6 (68' Altomare 6), Nela 6,5, Carbone 6,5, Thern 6, Policano 5,5 (62' Bresciani 5,5), Zola 7, Fonseca 6

All.: Bianchi
A disposizione:
Fimiani, Tempestilli, Salsano

A disposizione:
Sansonetti, Tarantino, Pari



I RISULTATI DI GIORNATA

CLASSIFICA
Atalanta 2 - 2 Lazio
Milan 40
Cagliari 3 - 1 Brescia
Inter 31
Foggia 1 - 0 Ancona
Atalanta 27
Juventus 0 - 2 Inter
Lazio 27
Milan 0 - 1 Parma
Sampdoria 27
Pescara 1 - 2 Genoa
Torino 27
Roma 1 - 1 Napoli
Cagliari 26
Sampdoria 2 - 0 Fiorentina
Parma 26
Udinese 1 - 0 Torino
Juventus 25




Roma 24




Foggia 22




Napoli 22




Udinese 22




Fiorentina 20




Genoa 20




Brescia 19




Ancona 15




Pescara 12



"Corriere dello Sport"


In prima pagina:
UBER HAESSLER. Il migliore contro il Napoli: firma un gol-gioiello.

VI pagina:
ROMA&NAPOLI, MALINCONOIA. Haessler e Fonseca firmano una gara mal riuscita.

BOSKOV, BELLA REAZIONE. “Nel primo tempo abbiamo giocato contratti, ma nel finale è uscito fuori l'orgoglio. Un pari molto importante per noi, anche se c'è un po' di rammarico per quel rigore non concesso.

VII pagina:
PIENI POTERI A MALAGO? È questa la probabile decisione del CdA di mercoledì, ma non sono da escludere delle sorprese.
Ritaglio giornale Roma-Napoli


La Curva Sud
I fumogeni in Curva Sud

La Partita

In questa giornata di campionato (la settima del girone di ritorno), tutte le partite, ad esclusione dei quella di Milano, passano in secondo piano, perchè il Milan dopo 58 risultati utili è crollato sotto lo storico Parma.
Quella di Roma è scartata ancora di più perchè ritenuta da tutti la partita più brutta. Ma la cosa è naturale visto che le due squadre giocano allo stesso modo, marcamento a uomo stretto.
Per il Napoli, il libero era Nela (uno dei tre ex insieme a Bianchi e Policano); davanti a lui Ferrara marcava Caniggia, Corradini marcava Rizzitelli e Francini il mobilissimo Haessler.
Per la Roma, invece, il libero era Comi; davanti a lui Garzja su Zola e Benedetti su Fonseca. Quindi, per questo fatto, anche a centrocampo si giocava a uomo: Thern contro Bonacina, Crippa contro Giannini, Carbone su il serbo Mihajlovic e Policano contro il caricatissimo Piacentini.
Da qui, come già detto, nasce una brutta partita, ma combattuta. Il Napoli ha avuto una certa supremazia a centrocampo, forse anche perchè i giallorossi erano stanchi per l'inutile sforzo conseguito in Germania. Il fatto sta, però, che per vedere un primo intervento di uno dei du portieri si deve aspettare il 40' quando Haessler ha battuto una punizione.
Nell'intervallo Boskov mette dentro Carnevale per un ancora spento Rizzitelli. La stessa cosa era accaduta in Germania, e lì la Roma aveva spinto un pò di più proprio per l'entrata di Carnevale.
All'11' del secondo tempo Giannini ha sciupato una bellissima palla gol. Forse era un preavviso?
Tutto sta, che la Roma è passata in vantaggio due minuti dopo con una magistrale punizione di Haessler. La Roma però ha fatto il solito errore di chiudersi in difesa per mantenere il risultato; pian piano il Napoli ha preso fiducia in se stesso e, spinto dal nuovo entrato Altomare, è arrivato al pareggio: Bendetti su cross di Zola ha trascinato a terra Fonseca sotto gli occhi di Nicchi che ha accordato il rigore trasformato dallo stesso Fonseca.
Verso la mezzora è stata la Roma a reclamare un rigore per un mani di Ferrara su deviazione di Caniggia. Tre minuti dopo Haessler ripete la prodezza del vantaggio giallorosso, ma questa volta Galli dice no. La Roma sarebbe capitolata verso il finale se Bresciani non avesse spedito la palla a lato su colpo di testa in piena area di rigore.
Ma la Roma un'altra sconfitta in così pochi giorni non se la meritava proprio.

L'Opinione

In questa strana partita fatta di marcature, Benedetti non è riuscito a fare la sua. Messo da Boskov sul veloce Fonseca non riusciva a stargli dietro e alla fine ha commesso uno stupido fallo proprio sull'uruguagio che ha portato al pareggio del “ciuccio”.
Si è ripetuto il cambio Carnevale-Rizzitelli come era successo a Dortmund. Dopo questo cambio la Roma ha spinto di più, ma quello che non capisco è questo: se in Germania Rizzitelli non ce la faceva per qualche problema muscolare di sicuro non ce l'avrebbe fatta neanche oggi.
E così è stato.

Il Migliore

Da "LA ROMA" mensile di attualità sportiva.

Al di là del gol segnato che ha permesso alla Roma di portarsi in vantaggio, Haessler è stato tra i più efficaci nella gara col Napoli, l'unico forse a non accusare più del previsto le fatiche accumulate nella sfortunata trasferta contro il dBorussia Dortmund.