logosito STAGIONE 1932 - 1933



CAMPIONATO
logosito



ROMA - PADOVA

V GIORNATA
16 Ottobre 1932



Associazione Sportiva Roma
ROMA
1 - 1
Associazione Fascista Calcio Padova
PADOVA



Masetti, Bodini, Pasolini, Ferraris, Bernardini, Dugoni, Costantino, Fasanelli, Banchero, Scaramelli, Chini Luduena

All.: Baar
69' Tansini
87' Costantino

Arbitro: Barlassina
Amoretti, Foni, Bergamini, Callegari, Battistoni, Corsi, Frossi, Perazzolo, Spivach, Bettini, Tansini

All.: Vanicsek

Note: -



I RISULTATI DI GIORNATA
Ambrosiana Inter 1 - 2 Lazio
Bari 1 - 2 Alessandria
Genova 1893 1 - 0 Bologna
Napoli 4 - 0 Casale
Pro Patria 3 - 1 Milan
Pro Vercelli 0 - 2 Juventus
Roma 1 - 1 Padova
Torino 0 - 1 Palermo
Triestina 3 - 0 Fiorentina

CLASSIFICA
Napoli 9
Genova 1893 8
Alessandria 7
Torino 7
Ambrosiana Inter 6
Juventus 6
Padova 6
Palermo 6
Bologna 5
Roma 5
Bari 4
Lazio 4
Casale 3
Fiorentina 3
Milan 3
Pro Vercelli 3
Torino 3
Pro Patria 2



L'azioni di gioco
Azioni dio gioco durante la partita
Banchero ci prova
Amaretti si appresta a bloccare un tiro di testa di Banchero. A sinistra Costantino sorveglia, pronto ad intervenire

Articolo di giornale

Roma-Padova 1-1
Il Padova ha esordito in modo brillante. Al 1' Tansini, dalla sinistra, sferra un bolide che Masetti Ŕ costretto ad alzare sopra la traversa, mandando in corner. La prima linea dei biancorossi manovra, poi, in area avversaria: centro di Tansini, passaggio di Perazzoto a Spivach, che mette fuori di poco all'11░ minuto. Il tempo trascorre e la Roma tarda a riprendersi. Finalmente, al 18', si deve registrare la prima sua azione pericolosa, avvenuta in seguito ad un centro di Costantino, raccolto di testa da Banchero. La mediana giallorossa adesso lavora bene per frenare la baldanza avversaria e sospingere i propri avanti verso la porta di Amoretti.  Il giuoco registra alcuni minuti di prevalenza romana, ma poi si riprenderÓ fino al riposo con attacchi alterni, senza che nessuna delle due squadre riesca a chiudere in difesa l'avversaria.
La ripresa vede la Roma iniziare a forte andatura per cercare di avere ragione della forte compagine avversaria. I romani riusciranno ad attaccare per lunghi periodi, ma i patavini non saranno mai in balia degli avversari o riusciranno sempre ad impegnare a fondo, con veloci contr'offensive, la difesa dei giallorossi, anche quando il loro attacco sarÓ limitato a soli tre uomini, il centro e le due ali, piazzati a metÓ campo. Al 7' Bettini mette fuori un pallone a porta vuota, e poco dopo un magnifico goal di Tansini, scaturito dopo una serie di passaggi fra il trio centrale, viene annullato per fuorigioco dello stesso giuocatore. Eguale sorte subirÓ un punto segnato un minuto dopo da Costantino in evidente posizione di fuori giuoco. Al 17░ minuto un tiro di Banchero viene respinto dal palo e la ripresa di Chini finisce fuori.
Un calcio per il Padova e pi al 24' ecco il magnifico goal di Tansini, che segna riprendendo un bel passaggio di Spivach. La Roma appare stanca e non riesce a dominare. Al 26' Bernardini passa all'attacco, cedendo il suo posto a Dugoni, mentre Fasanelli passa a mediano sinistro. Dopo alterne vicende, Bernardini pu˛ passare di testa a Costantino, che, con un tiro di sorpresa riesce ad avere ragione della valorosa difesa patavina al 41'. La Roma cerca di forzare il giuoco per vincere, ma i suoi uomini palesano la stanchezza e la squadra non riesce pi¨ a minacciare Amoretti.  Gli attaccanti del Padova sono invece sempre attivissimi e si procurano un altro calcio d'angolo sul quale Masetti si lascia sfuggire il pallone che Ŕ allontanato da Fasanelli.
Arbitro: Barlassina.
ROMA: Masetti, Bodini, Pasolini, Ferraris, Bernardini, Dugoni, Costantino, Fasanelli, Banchero, Scaramelli, Chini.
PADOVA: Amoretti, Foni, Bergamini, Callegari, Battistoni, Corsi, Frossi, Perazzolo, Spivach, Bettini, Tansini.

Il Littoriale