logosito STAGIONE 1930 - 1931



CAMPIONATO
logosito



BRESCIA - ROMA

XXXIV GIORNATA
28 Giugno 1931



bresciacalcio
BRESCIA
3 - 2
Associazione Sportiva Roma
ROMA



Peruchetti, Gadaldi, Pasolini, Frisoni, Scaltriti, Morselli, Maffioli, Giuliani, Braga, Ranelli, Reggiani

All.: Schoffer
1' Pasolini (aut.)
20' Lombardo
28' Braga
36' Maffioli
46' Giuliani

Arbitro: Caironi
Pallotta, Mattei, Bodini, Ferraris, Bernardini, D'Aquino, Costantino, Fasanelli, Volk, Lombardo, Eusebio

All.: Burgess

Note: -



I RISULTATI DI GIORNATA
Ambrosiana 3 - 1 Pro Patria
Brescia 3 - 2 Roma
Casale 3 - 2 Milan
Lazio 2 - 0 Modena
Legnano 2 - 0 Napoli
Livorno 1 - 1 Juventus
Pro Vercelli 2 - 0 Bologna
Torino 4 - 1 Alessandria
Triestina 1 - 1 Genova 1893
scudetto
Juventus campione d'Italia 1930/1931

Juventus e Roma qualificate per la Coppa dell'Europa Centrale 1931

Livorno e Legnano retrocesse in serie B
CLASSIFICA
scudetto Coppa dell'Europa Centrale Juventus Coppa dell'Europa Centrale scudetto 55
Coppa dell'Europa Centrale Roma Coppa dell'Europa Centrale 51
Bologna 48
Genova 1893 47
Ambrosiana 38
Napoli 37
Torino 36
Lazio 35
Brescia 34
Modena 33
Pro Vercelli 33
Milan 31
Alessandria 26
Triestina 25
Pro Patria 23
Casale 21
Livorno 20
Legnano 19



Articolo di giornale
Brescia-Roma: 3-2
La prova fornita oggi dalla squadra bresciana è superiore ad ogni elogio perché essa ha saputo non solo tener fronte alla forte squadra romana ma ha rimontato con uno sforzo generoso e tenace il grave handicap di due punti subiti all'inizio della partita ed ha portato a termine con la vittoria sia pure di stretta misura il difficilissimo incontro. La solida compagine romana partita piena di decisioni doveva cedere di fronte alla tenace volontà dei giocatori bresciani i quali si impegnavano con ogni energia. Alla partita assisteva S. E. l'on. Turati.
Al fischio dell'arbitro Caironi i romani partono decisi e già al primo minuto sono in vantaggio per un autogoal di Pasolini. Su tiro di Eusebio il terzino intercetta male e manda il pallone in rete. Dopo qualche minuto di incertezza i bresciani si riprendono e compiono diverse pericolose discese ma al 20' Lombardo con un tiro da venti metri sorprende Peruchetti e porta a due i goals romani. Lo svantaggio è ormai gravissimo: ma il Brescia non si perde d'animo e comincia a premere sulla difesa romana ottenendo dopo molti attacchi una prima affermazione al 28° minuto quando Braga dopo aver raccolto un preciso passaggio di Giuliani segna. Il punto dà maggior foga agli azzurri che insistono minacciosamente e dopo vari tentativi al 36° ottengono il pareggio ad opera di Maffioli su passaggio di Giuliani. La lotta diventa più serena per il pareggio raggiunto; ma i bresciani non disarmano e martellano con diversi tiri la porta di Pallotta. Al primo minuto della ripresa vedono il goal della vittoria segnato da Giuliani che oggi è stato di una attività eccezionale.
BRESCIA: Peruchetti, Gadaldi, Pasolini, Frisoni, Scaltriti, Morselli, Maffioli, Giuliani, Braga, Ranelli, Reggiani.
ROMA: Pallotta, Mattei, Bodini, Ferraris, Bernardini, D'Aquino, Costantino, Fasanelli, Volk, Lombardo, Eusebio.