logosito STAGIONE 1930 - 1931



CAMPIONATO
logosito



ROMA - LIVORNO

XXVI GIORNATA
03 Maggio 1931



Associazione Sportiva Roma
ROMA
7 - 1
Unione Sportiva Livorno
LIVORNO



Masetti, De Micheli, Bodini, Ferraris, Bernardini, D'Aquino, Costantino, Fasanelli, Volk, Eusebio, Chini Luduena

All.: Burgess
2' Fasanelli
10' Ferraris (aut.)
15' Volk
21' Fasanelli
22' Eusebio
35' Fasanelli
40' Fasanelli
76' Fasanelli

Arbitro: Gonani
Lama, Dal Torto, Corsini, Bosio, Giraldi, Baldi, Del Cittadino, Corsetti, Mastalli, Bolognesi, Faccenda

All.: Revesz

Note: -



I RISULTATI DI GIORNATA
Alessandria 4 - 1 Triestina
Bologna 4 - 1 Ambrosiana
Genova 1893 2 - 0 Lazio
Milan 3 - 1 Modena
Napoli 1 - 2 Juventus
Pro Patria 3 - 0 Brescia
Pro Vercelli 1 - 1 Casale
Roma 7 - 1 Livorno
Torino 5 - 0 Legnano

CLASSIFICA
Juventus 44
Roma 41
Bologna 36
Genova 1893 36
Napoli 33
Modena 28
Ambrosiana 27
Torino 27
Milan 26
Pro Vercelli 26
Brescia 25
Lazio 24
Alessandria 20
Pro Patria 19
Triestina 19
Casale 14
Legnano 13
Livorno 10



Tifosi giallorossi
La netta preponderanza romana sui livornesi ha illuminato di lietezza i volti degli spettatori
Tifosi giallorossi
Non solo; ma ha trascinato all'esclamazione incitante una graziosa tifosa per nulla preoccupata dal patetico idillio che s'intesseva al suo fianco

Tifosi giallorossi
Mentre i popolari, sempre dinamici nelle loro manifestazioni, han roteato ombrelli e sventolato fazzoletti al quinto goal di Fasanelli

Giornale

Articolo di giornale

Roma-Livorno: 7-1
La Roma ha colto una vittoria abbondante sul Livorno. La pioggia, che ha anche disturbato la prima parte dell'incontro, aveva reso il terreno in pessime condizioni e gli atleti hanno dovuto fare dei veri sforzi per reggersi in equilibrio.
La partita si è decisa nei primi quindici minuti. La Roma ha iniziato a grande andatura e, trascorsi appena due minuti, ha infilato la rete avversaria. La situazione è sembrata capovolgersi al 9° minuto quando il Livorno ha raggiunto il pareggio per un autogoal della difesa romana. La squadra romana ha pertanto ripreso a funzionare a meraviglia e con due belle azioni di assieme al 14° e 15° minuto si è portata al punteggio di 3 a 1. Altri tre punti sono venuti a sanzionare la superiorità dei giallo-rossi prima di giungere al riposo.
La ripresa è stata condotta così fiaccamente che è sembrato di assistere ad un incontro di allenamento. Il Livorno ha approfittato della svogliatezza degli atleti romani per inscenare alcune azioni che hanno messo in buona luce l'affiatamento del reparto destro del suo attacco. La Roma ha tuttavia ancora prevalso e si è appagata di un solo goal. La squadra romana, che sostituiva il mezzo sinistro Lombardo con Eusebio, ha confermato tutto l'alto grado di potenza e di efficienza a cui è pervenuto al momento attuale. I goal nel primo tempo sono stati così segnati: al 2° da Fasanelli, che riprendeva una respinta del portiere su tiro di Volk, al 9° il Livorno conseguiva il pareggio in seguito ad un allungo di trenta metri di Ferraris al proprio portiere Masetti che bloccava la palla ma poi se la lasciava sfuggire in rete; al 14° da Volk, al 15° e 19° da Fasanelli, al 33° da Eusebio e al 43° ancora da Fasanelli. Nella ripresa segnava Fasanelli al 20°.
Arbitro: Gonani.
ROMA: Masetti, De Micheli, Bodini, Ferraris, Bernardini, D'Aquino, Costantino, Fasanelli, Volk, Eusebio, Chini.
LIVORNO: Lami, Dal Torto, Corsini, Bosio, Giraldi, Baldi, Del Cittadino, Corsetti, Mastalli, Bolognesi, Faccenda.