logosito STAGIONE 1929 - 1930



CAMPIONATO
logosito



MILAN - ROMA

IV GIORNATA
27 Ottobre 1929



milano calcio
MILAN
3 - 1
Associazione Sportiva Roma
ROMA



Compiani, Bonfiglio, Schienoni, Marchi, Ponmi, Borgo, Torriani, Santagostino, Moroni, Ranelli, Tansini

All.: Konig
19' Chini Luduena
26' Moroni
56' Ranelli
68' Tansini (rig.)

Arbitro: Lenti
Ballante, Barzan, De Micheli, Ferraris, Degni, Carpi, Benatti, Ossoinach, Volk, Bernardini, Chini Luduena

All.: Baccani

Note: -



I RISULTATI DI GIORNATA
Bologna 3 - 1 Napoli
Cremonese 2 - 1 Triestina
Genova 1893 1 - 0 Torino
Juventus 1 - 0 Pro Patria
Lazio 1 - 1 Ambrosiana
Livorno 2 - 2 Modena
Milan 3 - 1 Roma
Padova 1 - 3 Alessandria
Pro Vercelli 2 - 0 Brescia

CLASSIFICA
Genova 1893
7
Juventus
7
Alessandria
6
Milan 6
Pro Vercelli 6
Torino 6
Ambrosiana 5
Lazio 4
Modena 4
Bologna 3
Brescia 3
Cremonese 3
Napoli 3
Pro Patria 3
Roma 3
Triestina 2
Livorno 1
Padova 0



Azioni di gioco
Diverse immagini della partita persa dalla Roma a Milano contro la squadra rosso-nera

Campo Testaccio
Il nuovo campo della Roma a Testaccio, che sarà inaugurato domenica prossima in occasione dell'incontro col Brescia

Articolo di giornale\

Milan-Roma: 3-1
La squadra romana non ha corrisposto all'attesa del pubblico milanese convenuto numerosissimo allo stadio di San Siro. La esibizione dei giallo-rossi è stata al di sotto della fama da loro procacciatasi nel passato, sia individualmente perché nessuno di essi è riuscito ad emergere dalla mediocrità, sia collettivamente perché nessuna azione hanno svolto che desse impronta di omogeneità e di concordia dìintenti tra reparto e reparto. Può darsi che la Roma sia incappata in una giornata nera, ma sulla sua cattiva prova ha indubbiamente influito la partita generosa ed ardente svolta dal Milan. I rosso-neri, privi di Perversi e di Sternisa, hanno avuto in Bonfiglio un sostituto eccellente e dal giuoco ricco di promesse, ed in Moroni un centro-avanti attivo e penetrante; hanno giuocato per tutti i novanta minuti senza rilassamenti di sorta; hanno dominato gli avversari in fatto di combattività ed anche il confronto tecnico tra le due squadre è tutto a favore dei milanesi.
Il Milan ha avuto un inizio ardente. È subito emerso l'apporto notevole dato alla squadra dall'assegnazione di Pomi al centro di seconda linea: l'infaticabile giuocatore è stato forse il migliore in campo e con lui si deve ricordare schienoni. Ma il Milan seminava e la Roma... raccoglieva. Infatti i giallo-rossi, che si erano difesi con calma dall'iniziale prevalenza rosso-nera - prevalenza che lasciava tuttavia agli avversari larghe zone di respiro - sviluppavano alla sinistra un attacco al 18° minuto. Pareva un attacco poco pericoloso e tale sarebbe anche stato se Marchi non avesse difettato nell'effettuazione di uno stop: la palla, di rimbalzo, capitava a Chini che, piazzatala, la calciava potentemente in porta: Compiani saltava con un attimo di ritardo ed il primo punto era segnato. Il Milan ritornava alla carica. Al 23° Ranelli segnava un goal su respinta di un terzino romano, ma Lenti annullava per offside di Moroni. E rosso-neri ebbero l'animo di non demoralizzarsi: insisterono e obbligarono Ballante a salvarsi due volte da palloni pericolosi. Al 26° Tansini fuggiva, deviava al centro, effettuava un preciso passaggio raso terra a Moroni che pareggiava irresistibilmente.
L'andamento del secondo tempo non fu molto dissimile dal primo, ma in esso i rosso-neri ottennero il meritato vantaggio numerico. Essi segnarono al 10' e al 22'. La prima volta fu un tiro di Ranelli, che aveva raccolto un passaggio di Santagostino proprio sulla linea di fondo e rivoltato il pallone in porta soprendendo Ballante che al pari del pubblico, riteneva non segnabile il goal data la posizione dell'insidioso avanti rosso-nero. La seconda volta l'artefice del goal fu Tansini: egli si era incuneato tra i difensori romani e stava convergendo sul goal in modo tale che il goal sembrava inevitabile, il che indusse Degni a trattenere l'avversario con l'ausilio delle mani. Calcio di rigore battuto dallo stesso Tansini e terzo goal del Milan.
MILAN: Compiani, Bonfiglio, Schienoni, Marchi, Ponmi, Borgo, Torriani, Santagostino, Moroni, Ranelli, Tansini.
ROMA: Ballante, Barzan, De Micheli, Ferraris, Degni, Carpi, Benatti, Ossoinach, Volk, Bernardini, Chini.