logosito STAGIONE 1929 - 1930



CAMPIONATO
logosito



ROMA - CREMONESE

II GIORNATA
13 Ottobre 1929



Associazione Sportiva Roma
ROMA
9 - 0
Unione Sportiva Cremonese
CREMONESE



Ballante, Barzan, De Michelin Ferraris, Degni, D'Aquino, Benatti, Ossoinach, Volk, Bernardini, Chini Luduena

All.: Baccani
7' Chini Luduena
13' Ossoinach
37' Ossoinach
42' Volk
49' Volk
75' Ossoinach
86' Bernardini
87' Volk
89' Benatti

Arbitro: Pessato  
Ferrazzi, Bodini II, Ravani I, Balestreri, Bindi, Sbalzarini, Cabrini, Serdoz I, Subinaghi, Trovati, Defendi

All.: Ludwig

Note: -



I RISULTATI DI GIORNATA
Alessandria 0 - 0 Pro Patria
Bologna 2 - 2 Triestina
Genova 1893 2 - 0 Lazio
Livorno 1 - 5 Juventus
Milan 1 - 0 Modena
Napoli 1 - 1 Brescia
Pro Vercelli 1 - 0 Ambrosiana
Roma 9 - 0 Cremonese
Torino 3 - 1 Padova

CLASSIFICA
Juventus 4
Milan 4
Torino 4
Alessandria 3
Genova 1893 3
Pro Patria 3
Pro Vercelli 3
Ambrosiana 2
Lazio 2
Modena 2
Roma 2
Bologna 1
Brescia 1
Napoli 1
Triestina 1
Cremonese 0
Livorno 0
Padova 0



Saluto iniziale
La squadra della Roma che ha maramaldeggiato sulla Cremonese
Uscita di Ferrazzi
Ferrazzi si libera dall'attacco romano

Articolo di giornale

Roma-Cremonese: 9-0
Con il match odierno la Roma si Ŕ completamente riabilitata. La partita inizia con una linea in discesa dei giallo-rossi che hanno il sole in sfavore. L'ala sinistra cremonese riesce nel contrattacco a portarsi a pochi metri dalla porta di Ballante ed a tirare deciso. Ballante blocca e respinge lontano. ╚ questo uno dei pochissimi attacchi che i grigio-rossi riescono a portare alla casa romana. Infatti la Roma si riscuote e ritrova la sua abituale elasticitÓ. La sua linea mediana funziona a meraviglia e rifornisce l'attacco di preziosi palloni. Al 7░ minuto i lupi pervengono al primo goal per opera dell'ala sinistra Chini, su passaggio al volo di Volk. Al 13░ minuto Ossoinach, su punizione battuta da Bernardini, riceve un intelligentissimo passaggio in profonditÓ: il suo tiro si insacca nella rete malgrado il tuffo dell'ottimo portiere grigio-rosso. La partita mantiene sempre lo stesso tono. La Roma domina e i rarissimi attacchi portati dagli uomini di Ravani alla casa di Ballante, sono agevolmente stroncati dalla difesa romana ove Barzan svolge un giuoco essenzialmente tecnico e intelligente. Al 28' Ŕ ancora Ossoinach che segna di prepotenza su passaggio di Benatti. Bernardini, che giuoca oggi da interno sinistro, Ŕ il veo animatore della squadra. Al 31░ minuto Ŕ Volk che segna con uno dei suoi tiri improvvisi.
La ripresa non ci fornisce sorprese. Anzi, gli atleti romani sono pi¨ che mai decisi ad aumentare il loro giÓ prezioso bottino. Infatti al 7' Ossoinach, ricevuta la palla da Bernardini, si spinge in avanti e, giunto in area, lancia a Volk che spedisce il ball nell'angolo sinistro imparabilmente. In risposta, i cremonesi riescono a portare a fondo qualche azione specialmente per merito del reparto sinistro che Ŕ apparso il pi¨ pericoloso e il meglio affiatato di tutta la squadra. La linea mediana grigio-rossa, dopo pochi minuti dall'inizio della partita si Ŕ sfasciata e non Ŕ pi¨ esistita. La difesa ha giuocato bene, ma eccessivamente decisa e fallosa. Al 30░ minuto ricomincia la serie dei goals e assistiamo ad una bella azione del duo Volk-Ossoinach. Degni spedisce il pallone al centro a Bernardini, che raccoglie e smista a destra sul piede di Ossoinach il quale, in unione a Volk e con una serie di fitti e corti passaggi riesce a portarsi in area, ove spara deciso. Vano Ŕ il tuffo del portiere. Al 35░ minuto, Bernardini, che ha giuocato quasi sempre arretrato, segna con un bellissimo tiro a mezz'altezza. Al 40░ minuto l'arbitro accorda ai romani un calcio di punizione. Batte Degni che calcia in profonditÓ; sopraggiunge Volk che spedisce risolutamente in rete. L'ultimo goal della giornata Ŕ opera della piccola ala destra romana su bel passaggio di Chini. Poco dopo finisce la partita.
Ha preceduto il match Roma-Cremonese una partita amichevole tra la rappresentanza romana di seconda divisione e la squadra Esperia campione di seconda divisione di Berna. L'incontro molto cavalleresco si Ŕ chiuso alla pari, avendo ambe le squadre segnato un goal. La squadra di Berna era composta tutta da italiani residenti all'estero.